Si chiude con una amara sconfitta la stagione della Pallavolo Grosseto 1978

Altre Notizie

Grosseto. “ Vogliamo chiudere il campionato con una bella vittoria. Siamo retrocessi ingiustamente e questo non ci va giù” aveva commentato alla vigilia della gara contro l'under 21 di Santa Croce, il tecnico della Pallavolo Grosseto 1978 Luca Consani Stefano Spina. La formazione grossetana voleva salutare i propri sostenitori con una bella vittoria, ma le padrone di casa non mantengono le promesse della viglia arrendendosi con il punteggio di tre set a uno e i parziali di 27/29, 27/25, 14/25 e 23/25. Una sconfitta difficile da digerire, ma che per certi versi ha mostrato i limiti tecnici del sestetto maremmano, che a tratti gioca bene, ma quando non lo fa commette ingenuamente troppi errori a tutto vantaggio del sestetto avversario. Anche coach Spina non è contento, sopratutto del finale di campionato e del comportamento delle sua squadra, che ormai retrocessa non avevano più niente da perdere. “ Una partita che non si era messa nemmeno male” spiega l'allenatore del Luca Consani, che aggiunge “ Nonostante sia sceso in campo in formazione rimaneggiata per le assenze di alcune giocatrici, quando abbiamo giocato lo abbiamo fatto bene. Ma quando abbiamo iniziato a sbagliare abbiamo rimesso in gioco il Santa Croce. La gara è stata giocata praticamente tutta così. Anche quando siamo andati avanti per 24/22 non siamo riusciti a chiuderla. Da quel momento per noi è cambiata la partita. Siamo fatti così, quando sei in vantaggio non è una gara vinta. Quando perdi, invece lo fai fino in fondo senza trovare una via d'uscita. Mi sono arrabbiato perché bastava un po' di orgoglio. Queste sono gare che si vincono con l'orgoglio, contro una squadra nettamente inferiori a noi. Tanto siamo retrocessi e non avevamo niente da perdere. Invece torni in campo e continui a fare gli stessi errori. Anche negli altri set non c'è stato modo di venire fuori dal tunnel in cui eravamo entrati. Un atteggiamento che ci ha fatto compagnia per tutta la stagione. Rimango sempre della stessa idea che non meritavamo di retrocedere, regolamento Fipav a parte. Questa squadra con un po' più di convinzione nei propri mezzi avrebbe trovato il modo di salvarsi” conclude il tecnico della Pallavolo Grosseto 1978. Massimo Galletti

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto