Albinia , non coglie l'attimo , e si fa raggiungere dalla Pecciolese a 5' dalla fine

Altre Notizie

ALBINIA: Bigoni, Mecarozzi, Rosati, Sgherri, G. Conti, Lorenzini, Masini (45' st Corridori), Chiatto, Nieto, Anichini, Schiano (39' st Bianchi), Saletti. A disposizione: M.Conti, Dell'Anno, Delle Piane, Gleb. All. Tommasi

PECCIOLESE: Bulleri, Lupetti, Ferretti, Citi, Rosi, Dini (33' st Fiorentini), Ambra, Telloli (43' st Falconi), Marianelli, Cionini, Taraj. A disposizione: Arzilli, Fulignati, Crecchi, Giuntini, Bitserri. All. Andreoli

ARBITRO: Crezzini di Siena
RETI: 39 Nieto (calcio di rigore), 40' st Fiorentini

ALBINIA- Finisce 1-1 al Combi tra Albinia e Pecciolese , un pareggio che soddisfa la squadra ospite, in dieci per quasi tutta la ripresa, e che lascia l'amaro in bocca ai rossoblù incapaci di chiudere la gara che poi vengono acciuffati all'ultimo tuffo da un tiro dalla distanza di Fiorentini. In mezzo, tante recriminazioni da una e dall'altra parte per una serie di decisioni arbitrali che alla fine hanno scontentato tutte e due le squadre. Tommasi manda in campo , per la prima volta in stagione Nieto e Schiano , una mossa che la dice lunga sulle intenzioni dei rossoblù che cercano i tre punti e la vittoria. Di contro , il tecnico ospite Andreoli , schiera una squadra molto guardinga e lascia in panca Fulignati e bomber Fiorentini . Il match è stato caratterizzato dal campo pesante a causa delle forti piogge che si sono abbattute per tutta la notte e le prime ore del mattino sulla frazione lagunare e lo spettacolo non è dei migliori. L'Albinia fa la gara e al decimo è già in gol con Schiano. L'arbitro annulla , sbagliando, ravvisando un fallo dell'attaccante maremmano sul portiere ospite Bulleri suscitando grosse proteste in campo e fuori. La Pecciolese è in chiara difficoltà, tenta qualche giocata di rimessa ma non impensierisce mai la difesa di casa. Al 20' , i rossoblù sfiorano ancora il vantaggio, con una doppia conclusione ravvicinata degli avanti maremmani che trova pronto alla risposta Bulleri. Sette minuti dopo , su lancio preciso di Sgherri, la difesa neroazzurra respinge male, la palla arriva a Nieto che tira e trova ancora una volta pronto il numero uno livornese. Un minuto dopo è ancora il centravanti rossoblù a impegnare il portiere della Pecciolese che respinge in angolo, sugli sviluppi del calcio d'angolo , altra palla gol per Nieto che spreca da ottima posizione. L'Albinia prova e riprova ma non riesce a bucare la difesa ospite che barcolla ma non crolla. Al 38' la prima svolta della gara. Mecarozzi entra in area , dribbling secco su un avversario, che vistosi superato lo atterra. L'arbitro, tra le proteste degli ospiti, fischia il calcio di rigore: Nieto va sul dischetto tira , Bulleri respinge, ma Nieto più lesto di tutti arriva sulla palla e sigla l'1-0 per la sua squadra. La ripresa si apre subito con un colpo di scena : Rosi al 5' viene espulso per fallo violento . La partita per l'Albinia a questo punto sembra in discesa. Sembra, perchè di fatto la Pecciolese da quel momento in poi pur senza fare sfracelli entra in partita e paradossalmente gioca meglio con un uomo in meno. Complice un Albinia, che probabilmente si sente troppo sicura della vittoria e non chiude la gara come avrebbe dovuto fare. Ecco allora arrivare puntuale la beffa. A cinque minuti dalla fine , Fiorentini subentrato da soli dieci minuti si conferma bomber di razza e con un tiro dalla distanza firma l'1-1. L'Albinia prova a reagire , e perla verità riesce a fare il il gol del 2-1 . L'arbitro prima lo convalida, poi subito dopo, annullarlo . Il motivo è oscuro. La partita finisce in parità tra l'euforia degli ospiti e la rabbia dei padroni di casa.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto