Continua a brillare la Pallavolo Follonica che in formazione rimaneggiata batte anche la Pediatrica per tre set a uno

Altre Notizie

Follonica. Alla lunga, le migliore doti tecniche della Pallavolo Follonica sono venute fuori, nonostante le vicissitudini degli ultimi giorni della formazione maremmana di volley di serie D, che questa settimana è scesa in campo con un giorno di anticipo a causa della indisponibilità del palagolfo. Nel match di venerdì sera, la formazione follonichese si sbarazza della Pediatrica con il risultato finale di tre set a uno, collezionando la vittoria numero quattordici della stagione che colloca la squadra di coach Gagliardi sempre al primo posto del girone con 43 punti, costringendo le dirette inseguitrici a vincere a loro volta per tenare il passo del sestetto di Follonica. Ma la gara non è stata così facile per le padrone di casa, costrette a scendere in campo in formazione rimaneggiata per la squalifiche di coach Gagliardi, sostituito per l'occasione dal tecnico Alberto Mangiantini e della centrale Chiara Menichetti, senza dimenticare le non perfette condizioni fisiche di Gianna Paradisi, che hanno tenuto in apprensione la società fino a pochi minuti primi di scendere in campo. Ma il successo delle azzurre dimostra ancora una volta, se mai ci fossero stati dei dubbi, che la formazione di Follonica riesce sempre a trovare gli stimoli giusti per fare suo il match come è accaduto anche in questa occasione. Coach Mangiantini decide di tenere in panchina per precauzione la Paradisi e la formazione ospite sorprende il Follonica, che ci mette un po' di tempo a trovare il giusto ritmo gara, tanto da andare in svantaggio sorprendentemente con il punteggio di 25/19. Il tempo di registrare gli schemi e per la squadra avversaria non c'è scampo, costretta a cedere il passo sotto il peso delle schiacciate delle maremmane nel secondo, terzo e quarto parziale con i punteggi di 25/14, 25/17 e 25/23. “ E' stata dura anche questa volta” Commenta a fine gara il direttore sportivo Germano Pasquinelli che aggiunge “ Senza l'allenatore Gagliardi, la Menichetti e la Paradisi a mezzo servizio, le ragazze sono state brave a reagire dimostrando tutto il loro carattere, sopratutto dopo avere perso il primo set. E' stata la reazione migliore in risposta ad una situazione difficile che la squadra sta vivendo per un verso o per l'altro già da ben tre settimane. In questi casi il rischio maggiore è quello di avere un crollo psicologico, ma la determinazione delle nostre giocatrici è più forte di tutte le avversità” Conclude Pasquinelli. Massimo Gallett

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto