Campionato italiano di Cheerleading e Cheerdance: le grossetane conquistano 5 primi posti, 3 secondi e 2 quarti posti

Altre Notizie

Tra le 530 atlete provenienti da tutta Italia le 24 grossetane conquistano il primo posto nella categoria Promozionale

Ottobri, responsabile Cheer: “Chiediamo al Comune di Grosseto di collaborare aiutandoci a trovare definitivamente un posto dove allenarci per non rinunciare alla categoria Assoluti elite”

Ancora trofei e sorrisi per le Cheerleader Condor Grosseto che tornano dal Campionato italiano Fids di Cheerleading e Cheerdance di Asti con ben 5 primi posti, 3 secondi posti e 2 quarti posti, nella categoria Promozionale, che consentiranno ai grossetani di passare nel 2019 nella categoria Assoluti Elite. La categoria Elite, infatti, è la più importante delle due e consente ai vincitori l’accesso agli europei. Un’impresa ancora più importante perché l’assegnazione dei titoli arriva nel primo campionato Fids riconosciuto ufficialmente dal Coni in una federazione nazionale.

La competizione, la prima che assegna formalmente il titolo di campione d'Italia nella storia del cheerleading italiano riconosciuto tale dal Coni, ha visto ben 1.500 persone sugli spalti e 530 atleti in pedana. I Condor Grosseto si sono presentati con una selezione di 24 atleti, ragazzi e ragazze dai 4 ai 18 anni, che hanno presentato 10 routine in altrettante specialità, ottenendo: 5 primi posti nelle categorie Junior Cheerleading team e Group stunt senior per il cheerleading, Peewee freestyle team, Hip hop junior, Double cheer jazz per il dance; 3 secondi posti nelle categorie Group stunt junior e Peewee cheer team per il cheerleading, e Double freestyle peewee (Di Traglia\Pastorelli) per il dance; 2 quarti posti nelle categorie Double freestyle peewee (Arcioni\Ceccarelli) e Double freestyle mini, tanto da risultare protagonisti nella loro categoria e meritare il passaggio alla categoria assoluti.

“Sono felice e orgogliosa – ha spiegato commossa Maira Ottobri, responsabile Cheerleading e Cheerdance Condor Grosseto – dell’impegno e dei risultati raggiunti da questo fantastico gruppo. La felicità delle nostre giovani atlete ci ha ripagato del grande lavoro fatto fin qua. Spero che anche la nostra città sia orgogliosa come noi dei risultati raggiunti e spero che l’amministrazione comunale ci aiuti a trovare presto una sede definitiva a Grosseto in modo da avere definitivamente un locale che ci permetta di allenarci senza vincoli di orario e di lasciare stabilmente tutto l’ingombrante materiale tecnico”.

In questi giorni, infatti, Maira Ottobri ha partecipato anche ai corsi di secondo libello Fids/Coni per la riconversione dell’abilitazione all’insegnamento del Cheerleading e del Cheerdance. Un ulteriore passo in avanti che comporta però nuovi e sempre più severi adeguamenti all’insegnamento di questa spettacolare disciplina.

“Il passaggio di categoria - ha spiegato Claudio Pastorelli, segretario dei Condor Grosseto - ci impone adesso un adeguamento dell’attrezzatura ai parametri di sicurezza richiesti per le attività acrobatiche fino a un’altezza di 6-7 metri. Alla categoria Assoluti Elite, appena conquistata, non possiamo quindi partecipare se non troviamo definitivamente un posto dove poterci allenare e dove lasciare stabilmente le nuove strutture per la sicurezza delle atlete. Chiediamo per questo al Comune di Grosseto, a cui chiederemo un incontro nei prossimi giorni, di non lasciarci soli proprio adesso e di aiutarci a trovare un luogo dove continuare a far allenare le nostre ragazze. Oltretutto – conclude Pastorelli – dovendo investire economicamente in nuove e costose strutture, si porrà il problema di trovare le risorse per poter continuare i progetti a sostegno dell'inclusione di minori: un'esigenza sempre maggiore che ci viene richiesta dagli enti locali per inserire gratuitamente i ragazzi nei nostri corsi”.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto