Saurorispescia: squadra imbattuta e vincente. La formazione di Ciro Papa svetta al comando mentre tutte le rivali cadono.

Altre Notizie

Dopo sette giornate il girone G di seconda categoria non ha soltanto una capolista a sorpresa ma ha scoperto una squadra solida, quadrata e soprattutto regolare. La compagine in questione è il Saurorispescia che si è ripreso la vetta della classifica dopo appena 48 ore, giusto il tempo di consentire all'Aurora Pitigliano di brindare al sorpasso dettato dalla decisione del giudice sportivo di assegnare la vittoria a tavolino ai gialloblù relativamente alla partita contro il Montorgiali dello scorso 5 ottobre. Nello scontro diretto contro la Neania Casteldelpiano la squadra allenata da Ciro Papa ha superato un autentico esame di maturità costringendo alla prima resa stagionale il team di Guscelli che adesso ha un ritardo dalla capolista di 4 punti anche se la Neania deve ancora recuperare la partita in trasferta con la Marsiliana. La settima giornata è sembrata una gara ad eliminazione che ha interessato tutte le formazioni con ambizioni di primato. L'Aurora Pitigliano ha mostrato di non reggere la pressione del primato ed alla prima prestazione nel ruolo di capolista è caduta in casa per mano della Maglianese, formazione certamente non irresistibile. L'Orbetello non è andato oltre il pareggio interno con la Marsiliana, la squadra di Diego Di Chiara ha l'attenuante della fatica accumulata nel turno infrasettimanale di coppa Toscana che ha obbligato i lagunari a 120 minuti di fatica, ma ciò non toglie che per i biancocelesti orbetellani l'esito della sfida con la Marsiliana sia da archiviare con la visione del bicchiere mezzo vuoto e quindi con 2 punti persi piuttosto che uno guadagnato. Il Montorgiali non è più la squadra brillante delle prima giornate e dopo avere perso l'imbattibilità a tavolino la squadra di Cristian Lenzi è stata sonoramente sconfitta per 4 a 0 dal Castell'Azzara in una gara che non ha lasciato adito a nessun tipo di recriminazione. Al Santa Fiora continua a mancare l'acuto, la squadra di Dante Cencini ha impattato con l'Amiata che rimane l'unica squadra imbattuta insieme al Saurorispescia, ragione per cui la compagine di Abbadia San Salvatore va seguita con particolare attenzione. La settima giornata ha anche fatto registrare la riscossa del Sant'Andrea che vincendo con il Porto Ercole ha definitivamente mandato in crisi la squadra di Giorgio Guidi ed il Radicofani che sotto la guida di Emilio Baldoni sembra avere invertito il cammino rifilando un sonoro 3 a 0 alla Torbiera. Infine il pareggio per 2 a 2 tra Montiano e Cinigiano ha sancito che le due squadre dovranno soffrire per raggiungere l'obiettivo della salvezza ma hanno il temperamento necessario per lottare adeguatamente in vista di questo traguardo.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto