Amiata e Sant'Andrea le rivali più accreditate di Saurorispescia e Neania Casteldelpiano

Altre Notizie

Dieci partite sono un tragitto sufficientemente lungo per essere indicativo sui valori e le sensazioni che offre la classifica. Ad un terzo esatto del cammino completo del campionato esistono alcune certezze assolute che riguardano la capolista Saurorispescia che si è scrollata definitivamente di dosso l'ombra di meteora per trasformarsi in splendida e concreta realtà, qualità che la squadra di Ciro Papa ha confermato e consolidato anche nella complicata vittoria contro l'Orbetello. Un'altra certezza positiva riguarda la Neania Casteldelpiano che per il terzo anno consecutivo si sta esprimendo ad alto livello e questa abitudine a stazionare nella parte altissima della classifica potrebbe rivelarsi un valore aggiunto significativo per salire sul gradino più alto. La terza certezza riguarda l'Amiata che vincendo per 2 a 0 contro l'Aurora Pitigliano ha dimostrato tutta la propria solidità, non a caso la formazione di Abbadia San Salvatore è ancora imbattuta e se a dicembre dovesse arrivare qualche significativo rinforzo allora non sarà più vietato sognare in grande. Le sensazioni positive riguardano il Sant'Andrea che a Cinigiano ha colto la quarta vittoria consecutiva e adesso la squadra di Riccardo Berni diventa un avversario scomodo per chiunque. Il Santa Fiora ha espugnato Marsiliana rafforzando l'impressione-sensazione che la squadra di Dante Cencini dispone di un potenziale fortissimo ma che troppo spesso inciampa in battute d'arresto che ne frenano l'esuberanza di arrivare molto in alto. Un'altra sensazione riguarda il Castell'Azzara che pareggiando a Porto Ercole ha offerto l'impressione di essere una squadra solida e quadrata ma ancora acerba per puntare al massimo traguardo. Le certezze con risvolti negativi riguardano Aurora Pitigliano e Orbetello che semmai avessero pensato seriamente di competere ad un ruolo di protagonista in questa stagione dovranno rimandare almeno di un anno i loro propositi. Infine segnaliamo la prima storica vittoria in seconda categoria della Torbiera a spese di un Montiano forse ancora troppo euforico per il successo della settimana precedente nel derby con la Maglianese ed il successo del Radicofani a Magliano in Toscana che conferma l'imbattibilità di Emilio Baldoni da quando è stato chiamato alla guida della formazione senese.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto