San Donato stoico perde a Gambassi. La classifica si fa dura, ma i biancoverdi hanno le potenzialità per riprendersi.

Altre Notizie

GROSSETO- San Donato, nel giorno della Befana, perde a Gambassi per 2-0 e ora la situazione in classifica si fa pesante. I biancoverdi chiudono il girone di andata, infatti, con soli 18 punti all'attivo , sono terzultimi in classifica seppur in coabitazione con Castelbadie e Volterra e lo spettro di rivivere la stessa situazione drammatica dello scorso anno , con una salvezza acciuffata all'ultimo tuffo, è reale. I numeri implacabili, dicono questo. La sensazione diffusa , però, anche alla luce della partita di martedì, è che aldilà della classifica deficitaria, il San Donato è in grado di dare una svolta in positivo al suo torneo. In questa prima parte di stagione ha mostrato di essere una squadra stratosferica sotto il profilo del gioco, capace di mettere sotto chiunque ,di costruire tantissime palle gol a partita , con un unico, non da poco, grosso limite, trovare il gol. Ai biancoverdi in queste prime 15 giornate di campionato è mancata la lucidità , la freddezza sotto porta . Questo è il vero problema. La squadra, infatti, gioca bene , ma non segna, nonostante la davanti vi sia un tridente da favola composto dai gemelli Negrini e Rispoli.. E allora sono in molti a chiedersi come si può porre rimedio ad una situazione che di settimana in settimana diventa sempre più drammatica, nonostante i tanti complimenti ricevuti da allenatori e dirigenti di altre squadra per il bel gioco, che però non fanno punti. Quale può essere la ricetta per invertire il trend assolutamente negativo di questa prima parte di stagione. La risposta, per certi versi è arrivata il giorno della befana sul campo del Gambassi, dove il San Donato si è presentato con un nugolo di ragazzini, senza Luca e Andrea Negrini, Verde, Rigutini, Pira, Amorevoli, Rispoli, e con Storai e Pier Silvio Tamalio sotto antibiotico, in panca. Ebbene il Gambassi, secondo in classifica, accreditato da molti come la squadra che insieme al Badesse si contenderà la vittoria finale del campionato, con questa banda di ragazzini ha dovuto sudare le proverbiali sette camice e questo grazie all'atteggiamento avuto in campo dai giocatori sandonatesi , alcuni dei quali all'esordio assoluto in prima squadra e che in questa gara ci hanno messo l'anima, l'hanno preparata mentalmente, con grande umiltà, concentrati, senza fronzoli. Senza specchiarsi su se stessi, con una “cattiveria” agonistica, che solo chi ha fame sa esprimere. Se il San Donato nelle prossime gare ritroverà questo spirito nulla gli è precluso , nemmeno un rimonta importante , diversamente dirigenti e tifosi dovranno prepararsi ad un finale di stagione al cardiopalma.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto