San Donato ritorno alla vitoria, Ribolla sempre più giù, Albinia : una sconfitta che non fa male

Altre Notizie

GROSSETO- Pollice verso per il Ribolla che prende quattro schiaffi dall'Armando Picchi e di fatto da l'addio al campionato di promozione. I punti di distanza dalla penultima Montecalvoli ora sono 10 , troppi per pensare che possano essere recuperati nonostante manchino 12 giornate alla fine del torneo. I bianconeri , non paiono assolutamente una squadra in grado di poter infilare una striscia positiva di risultati tali da recuperare il gap e allora, società e Frolli farebbero meglio a pensare al futuro ed a preparare una squadra che possa far bene nel prossimo campionato che inevitabilmente sarà quello di prima categoria, facendo fare esperienza, ai tanti giovani che il Ribolla ha nelle sue fila tra prima squadra e Juniores. Pollice verso l'alto, per il San Donato trascinato dai gemelli Negrini, autori di un gol a testa e determinanti nel 2-1 inflitto alla Geotermica che porta tre punti pesanti al mulino biancoverde che ora veleggia verso le parti alte della classifica. Una prova di grande carattere dei sandonatesi che hanno ritrovato la vittoria al Burioni dopo un intero girone, visto che gli ultimi tre punti conquistati in casa risalgono alla gara d'andata con Armando Picchi che, Rigutini e soci, ritroveranno proprio domenica prossima nella quarta di ritorno. Una vittoria targata Negrini, che dimostra tutta l'importanza di questi ragazzi che quando girano a regime sono in grado di fare la differenza , trascinare i loro compagni. D'altro canto che Luca e Andrea Negrini , senza nulla togliere agli altri componenti della rosa, fossero il fulcro di questa squadra, gli unici capaci a fargli fare il salto di qualità è un dato oggettivo. E questo per certi versi è anche l'unico neo della formazione maremmana , che è troppo Negrini dipendente. E comunque, sia chiaro, i Negrini li vorrebbe ogni squadra del panorama calcistico maremmano. Cade anche l'Albinia in casa del Montecalvoli . I rossoblù cedono per 3-2 ad una squadra che è sembrata aver avuto un approccio alla gara positivo rispetto ai maremmani. Per l'Albinia una sconfitta che non fa male. Anche se il rischio ora potrebbe derivare dal fatto che avendo la salvezza alla portata , la squadra di Tommasi , non vada in campo con la stessa “ cattiveria” agonistica e concentrazione mostrata fino ad ora, non più motivata.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto