San Donato : conferma lo zoccolo duro della rosa dello scorso anno in attesa degli eventi

Altre Notizie

SAN DONATO “Mercato bloccato in attesa degli eventi”. Così il vicepresidente del sodalizio biancoverde Maurizio Santori, che spiega: “ in questa fase di campagna acquisti 2014 – 2015 rispetto al passato vi è la variante Roselle, una società di grandi ambizioni che riesce ad attrarre , che affascina molti dei giocatori migliori della zona e che sta facendo la parte da leone nel mercato. Noi, per esempio, avevamo puntato sui due ex Albinia, Saloni e lo stesso Raito che alla fine hanno scelto la sponda grossetana , il Roselle, che ha armi necessarie per convincere più di ogni altra società della zona oggi giocatori importanti. Anche sul fronte dei fuori quota non possiamo ancora muoverci come vorremmo, in attesa – dice Santori- che il Gavorrano che quest'anno farà la serie D, e per questo diventa giustamente appetibile per giovani ambiziosi della zona, ufficializzerà la rosa del prossimo campionato . Solo allora potremo sondare quei giovani che riteniamo validi e che non trovando spazio all'interno del sodalizio presieduto da Manzi, troveranno sicuramente interessante la nostra opportunità”. Comunque sul mercato sia in entrata che in uscita qualche cosa avete fatto, non siete rimasti inermi? “ Si certo,- dice Santori- intanto ci siamo assicurati proprio nei giorni scorsi il portiere Storai scuola Grosseto. Un classe 1995 che abbiamo visto all'opera nel torneo Passalacqua e pensiamo possa essere il futuro in quel ruolo per la nostra squadra anche perchè è fuori quota. Poi, abbiamo trattenuto lo zoccolo duro della squadra della scorsa stagione , gemelli Negrini compresi, cosa che non è di poco conto considerando che per noi Andrea e Luca sono tra i più forti attaccanti che ci sono in circolazione dalla nostre parti. Di fatto abbiamo perso i fratelli Conti approdati ad Albinia e Benassi che ha fatto un'altra scelta, cosi come Culmone. Da valutare invece ancora- chiude Santori- la posizione di Cangi e Rosi anche se questo dipende più da loro che da noi. Rispoli ? E' un altro giocatore che ha avuto molte richieste, anche qui c'è lo “ zampino” del Roselle, come giusto faccia una squadra ambiziosa. Speriamo di trattenerlo”. Insomma un San Donato che forte della riconferma di tre quarti dei giocatori che hanno partecipato agli ultimi tornei di Promozione cerca minuziosamente di chiudere il puzzle della rosa che parteciperà al prossimo campionato attraverso una campagna acquisti mirata e soprattutto pescando tra le seconde scelte del Gavorrano. Una strategia non diversa dal passato dove al posto del Gavorrano c'era l'Albinia e che è sempre risultata vincente.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto