Promozione: spicca su tutti Ribolla-San Donato . L'Albinia riceve al Combi il Certaldo

Altre Notizie

GROSSETO- In Promozione è il giorno di Ribolla- San Donato. Per i padroni di casa questa con i “ cugini” maremmani è la gara della vita , solo una vittoria potrebbe riaprire le speranze di salvezza per la truppa di Frolli. Il San Donato dal canto suo è alla ricerca della squadra che fu bella e dirompente di inizio di stagione e punta su questa gara per ritrovarsi e scalare qualche posizione in classifica che nel frattempo è diventata a rischio. Comunque vada, non sarà un successo. Un pareggio non servirebbe comunque a niente al Ribolla che rimarrebbe sempre ultimo in classifica e dovrebbe sperare in un passo falso del Montecalvoli ,cosi come servirebbe a poco o nulla al San Donato che si troverebbe maggiormente invischiato in zona retrocessione. Una vittoria di una o dell'altra squadra sarebbe deleteria per chi perde. Mister Frolli è fiducioso, i due pareggi esterni della sua gestione ottenuti in casa della capolista Badesse e del Certaldo hanno riportato fiducia nell'ambiente bianconero. “Ora viene il bello -dice - , domani non solo sarà un derby che di per se è sempre delicato, ma sarà anche l' esordio mio davanti al pubblico amico, insomma le insidie non mancano. Noi però, dovremo provare a vincere ,senza se senza ma”. Tra i bianconeri non si registrano assenze. Continua il calvario in casa sandonatese che nelle ultime gare tra influenza e infortuni ha dovuto fare a meno di diverse pedine. Cinelli oggi, dovrà fare a meno di Breggia e Canuzzi influenzati, ha in forse Luca Negrini per un problema agli adduttori, e spera di recuperare Savini e Vigni alle prese con vari acciacchi. Cinelli, anche se preoccupato, non piange sul latte versato. “ Faremo la nostra partita come sempre – dice il tecnico sandonatese- mi auguro solo che la dea bendata che si ricordi di noi e che qualche attaccante ritrovi la mira perduta”. Chi sulla carta dovrebbe avere un compito agevole è l'Albinia. La squadra di Tommasi, senza assilli di classifica, il suo obiettivo chiaro è la salvezza diretta oramai ad un passo, riceve il Certaldo che è squadra tosta, ma comunque alla portata. “ I fiorentini – attacca mister Tommasi – sono da prendere con le molle. Sarà una gara dura, come tutte del resto”. Rientra dopo un mese e mezzo Nieto , poi tranne Mecarozzi e Lucherini , Tommasi avrò tutti a disposizione. Albinia-Certaldo sarà diretta da Cuppone di Pisa, mentre Ribolla-San Donato è affidata a Cappetta di Siena.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto