Albinia ; una sconfitta figlia di problemi irrisolti, San Donato , troppo nervoso e Ribolla ancora cantiere aperto

Altre Notizie

GROSSETO- Fuori dai denti. Una domenica cosi nera come quella capitata alle formazioni maremmane nessuno poteva immaginarla. Non tanto per le sconfitte, tre su tre, che pure la dicono lunga sulla debacle di San Donato Albinia e del Ribolla in questa quinta giornata, ma per come queste sono maturate. Per Albina e San Donato frutto di difetti congeniti che si portano dietro da qualche anno. L'Albinia di Tommasi ha perso contro le Badesse che è un ottima squadra, ma questa sconfitta viene da lontano ed è figlia dell' incapacità dei rossoblù di risolvere una volta per tutti il problema del portiere. Non vi sono statistiche alla mano precise, certo è che nell'entourage maremmano, anche se non lo dicono apertamente, in molti additano come una delle cause della retrocessione dello scorso anno a questo problema irrisolto. E la paura è che la mancanza di un portiere affidabile possa essere determinante anche in questo torneo è emersa in queste prime giornate. La difesa non gioca con tranquillità e i patatrac sono all'ordine del giorno. A questo punto o l'Albinia prende un portiere di esperienza e capacità provata o diversamente meglio puntare Bigoni. Errore per errore è l'unico che dimostra di avere oltre che capacita importanti, anche personalità, può solo migliorare ed è lui il portiere del futuro. Il San Donato di Cinelli rimedia una sconfitta sul campo del Perignano, la compagine biancoverde almeno nei primi quarantacinque minuti ha preso a pallate gli avversari , sfiorato il gol più volte. Rigutini e soci sono andati sotto solo, quando ancora una volta, sono rimasti in dieci. I ragazzi del presidente Teglia non devono cadere nel solito vizietto, il grande nervosismo, che ne ha inficiato alcuni campionati e potrebbe essere letale anche in questo. Serve un salto di qualità , i biancoverdi devono acquisire quella maturità da grande squadra che gli manca dal punto di vista caratteriale. Se farà questo il San Donato può ambire a rimanere nei quartieri nobili della classifica , diversamente è destinato all'anonimato. Per quanto riguarda il Ribolla, inutile sottolinearlo, la squadra bianconera deve recuperare alcuni giocatori e i dirigenti prepararsi ad andare sul mercato, in caso contrario la retrocessione è dietro l'angolo.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto