Albinia Ok, San Donato in sofferenza, Ribolla in ripresa.

Altre Notizie

GROSSETO- Albinia si conferma come squadra leader delle maremmane, San Donato non sa più vincere , Ribolla in crescita da quando in panca c'è mister Frolli, anche se la vittoria rimane una chimera. Questo quanto ci consegna la prima giornata del girone di ritorno in promozione che vede in grosse difficoltà le formazioni di Frolli e Cinelli, con mister Tommasi, unico tecnico dei tre, che dall'alto dei suoi 29 punti, dorme sonno tranquilli. Per gli altri si prospetta un girone di ritorno d'inferno. Che il calcio maremmano dilettantistico fosse in crisi rispetto a quello delle altra aree toscane è un dato di fatto, un problema che viene da lontano e che in questi anni si è acuito maggiormente. Inutile ricordare le retrocessioni lo scorso anno di Gavorrano, Albinia, con le Badesse a fare da padrone in Prima categoria , ora però , si rischia una nuova debacle che sarebbe letale. Il Ribolla, non ce ne vogliamo gli amici del paese minerario, nonostante ci stia provando è con più di un piede in prima categoria , lo spauracchio della retrocessione si fa avanti anche in casa sandonatese. Una situazione quella dei biancoverdi che diventa di giornata in giornata sempre più difficile con Cinelli ( il tecnico non ha nessuna colpa) che non riesce a sbrogliare la matassa. Ora per il San Donato diventa fondamentale, per tirarsi fuori dai bassifondi della classifica, vincere in quel di Ribolla domenica prossima . I biancoverdi devono trasformarsi gioco forza da boia dei bianconeri, che da una eventuale sconfitta ne riceverebbero il colpo di grazia. Il Ribolla, rinfrancato dalla cura Frolli, dal canto suo , cercherà la prima vittoria del campionato per sperare in una rimonta possibile sul S.M. Montecalvoli , squadra che li precede, e quindi giocarsi ai playout la permanenza in categoria. Vincendo spedirebbe all'inferno i “ cugini” grossetani Il pareggio non servirebbe a nessuno. Insomma comunque vada sarà una debacle. Perché a perdere sarà comunque il calcio maremmano che di anno in anno riduce le proprie presenze a livello regionale. Con la magra prospettiva di fare molto presto una sorta di torneo interprovinciale grossetano, con il calcio che sarà da un 'altra parte. Quando sarà possibile nuovamente ammirare in maremma la Pistoiese,piuttosto che il Pisa o la Massese , tanto per citarne qualcuna delle squadre passate negli ultimi anni nei nostri campionati massimi dilettantistici. In attesa di programmazioni e pianificazioni future, di nuovi insperati introiti, che portino il calcio maremmano la dove merita, dobbiamo sperare di mantenere intatta la presenza nel prossimo anno delle nostre squadre in promozione con tre formazioni. Cosa questa tutt'altro che scontata.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto