Spettacolare 1-1 tra San Donato e Manciano

Altre Notizie

 

Grande spettacolo allo stadio Michele Burioni nella sfida tra la capolista San Donato ed il Manciano. Il risultato finale è stato di 1-1 condito da infinite emozioni. Il San Donato conserva l'imbattibilità ed il primo posto in classifica ma domenica prossima dovrà andare a conquistare il titolo di campione d'inverno in casa del Pienza, la formazione senese seconda in classifica che incalza il San Donato a due sole lunghezze di distacco. Il Manciano ha dimostrato di essere un complesso a cui manca soltanto la continuità ma che nelle giornate di grazia può mettere sotto qualsiasi avversario. Fin dai primi minuti la formazione allenata da Nicola Francioli ha offerto l'impressione di essere scesa sul rettangolo di gioco senza alcun timore reverenziale nei confronti della capolista. Squadra corta e pressing alto con fulminee ripartenze, sono queste le armi con cui i biancorossi hanno messo in seria difficoltà il San Donato che ha dato l'impressione di essere un po' scarico, forse ha risentito anche della partita disputata mercoledì in coppa Toscana contro il Piombino. Nell'intervallo Giorgio Guidi ha riordinato le idee, ha chiesto ai suoi maggiore dinamismo, e la ripresa si è aperta in maniera spettacolare con continui capovolgimenti di fronte. Il Manciano è riuscito a passare con Zammarchi (nella foto tratta dal sito ufficiale del Manciano calcio). L'attaccante biancorosso era particolarmente ispirato, ha disputato una partita gagliarda lottando come un leone su ogni pallone. In occasione del gol ha approfittato di una incertezza del portiere del San Donato Andrea Amorevoli. La reazione della formazione biancoverde è stata veemente, Giorgio Guidi decide di cambiare modulo e manda in campo Matteo Pira con una maschera protettiva per il setto nasale recentemente operato. Proprio da un calcio piazzato di Pira è partito il traversone convertito in rete da un imperioso colpo di testa di Benassi che stacca altissimo e infila la sfera di precisione all'angolino dove Corradini non può arrivare. Le emozioni proseguono fino all'ultimo minuto ma il risultato non cambia più e finisce 1-1. Per il Manciano il pareggio è accolto come una buona dose di fiducia, la formazione di Nicola Francioli ha dimostrato di possedere potenzialità finora rimaste parzialmente inespresse. Il San Donato non ha giocato la sua migliore partita ma la squadra di Giorgio Guidi ha confermato di avere molto cuore e temperamento. Purtroppo i cartellini gialli rimediati in questa sfida obbligheranno il San Donato a scendere in campo a Pienza senza Davide Amorevoli, Benassi e senza neppure i gemelli Andrea e Luca Negrini. Sarà necessaria una grande prova di orgoglio per fronteggiare adeguatamente il lanciatissimo Pienza che sul campo amico, dotato di una superficie sintetica, finora non ha lasciato per strada neanche un punto.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto