Orbetello-Argentario, grande attesa per un derby che regala emozioni che sembravano svanite

Altre Notizie

 

Nella dodicesima giornata del campionato di prima categoria prosegue il braccio di ferro tra il San Donato e la Castiglionese, le due squadre che si contendono il primo posto in classifica. Il fascino del derby della costa d'Argento trascina però l'attenzione verso lo stadio Ottorino Vezzosi dove Orbetello e Argentario promettono emozioni in uno stadio che si prevede gremito come non accadeva da anni. Vediamo il quadro completo della giornata.

 

Orbetello-Argentario

Che derby! Il campanile e la rivalità tra queste due formazioni fa parte della tradizione. Però non è una sfida che può essere etichettata semplicemente come una partita di campanile, in palio c'è di più, molto di più. L'Orbetello ha riscattato una partenza stentata con una serie di risultati positivi che ha permesso alla squadra di Alfredo Carotti di guadagnare costantemente posizioni in un continuo crescendo che ha fatto arrivare la compagine lagunare fino al quarto posto, con la sensazione che la scalata verso la vetta non sia ancora esaurita. L'Argentario viaggia ancora sulle ali dell'entusiasmo dopo la roboante vittoria nel campionato di seconda categoria dello scorso anno e con l'orgoglio di avere allestito una squadra dove il comune denominatore è quello del senso di appartenenza con tutti elementi di Porto Santo Stefano. Riccardo Berni non è soltanto l'allenatore di questa squadra ma è anche colui che ne interpreta l'anima e lo spirito. Tutti elementi che rendono questo derby intrigante e con la prospettiva per chi vincerà di ritagliarsi un ruolo da protagonista in campionato. Gli assenti saranno uno per parte, Lorenzo Venanzi per l'Orbetello e Gianluca Giovani per l'Argentario, entrambi squalificati. Pronostico: è una partita che sfugge ad ogni valutazione collegata al pronostico. I giovani terribili dell'Orbetello potrebbero esaltarsi così come potrebbero avvertire eccessivamente la tensione di un confronto che offre emozioni a cui non sono abituati. L'Argentario sfoggia l'orgoglio di una squadra dove l'attaccamento alla maglia non è soltanto un modo di dire ma rappresenta un autentico modo di interpretare il calcio. Valutazioni che ci spingono a rifugiarsi nella tripla, 1X2.

 

San Donato-Braccagni

La capolista è un po' acciaccata ma non intende mollare. Mercoledì in coppa Toscana sul campo del Piombino la squadra di Giorgio Guidi ha dimostrato di volersi impegnare su due fronti, un ottimo modo per aumentare l'autostima del gruppo. Il Braccagni è in flessione, non sembra più la squadra brillante di inizio stagione anche se offre l'impressione di essere in grado di impennate che possono risollevare la classifica e regalare risultati sorprendenti. Il San Donato giocherà anche per dedicare la vittoria a Matteo Pira, il forte centrocampista biancoverde perfetto a dettare i tempi di gioco alla squadra. Pira è rimasto infortunato mercoledì a Piombino nell'impegno di coppa Toscana. Un colpo al volto che lo ha costretto a subire un intervento chirurgico al setto nasale, per lui il ritorno in campo è previsto dopo la sosta natalizia. In attesa di quel momento Matteo Pira seguirà i suoi compagni dalla tribuna. Scommettiamo che se il San Donato segnerà i giocatori andranno a cercarlo per festeggiare insieme? Pronostico: il San Donato non è casualmente primo in classifica, è superiore al Braccagni e deve soltanto mantenere alta la concentrazione. 1.

 

Manciano-Castiglionese

Al Manciano manca la continuità di rendimento ma potenzialmente i biancorossi non sono inferiori a nessuno. Una premessa che serve a chiarire quanto sia complicata la trasferta al Niccolai per la Castiglionese che però sa districarsi benissimo in queste situazioni, avendo sbagliato finora soltanto una partita, quella di Porto Santo Stefano. La squadra di Michele De Masi è consapevole che se espugnerà il Niccolai farà impennare le proprie quotazioni nella borsa per la vittoria del campionato. Dall'ottica opposta il Manciano ha l'opportunità di rientrare in corsa per un piazzamento importante, Nicola Francioli fa affidamento su questo aspetto per sfoderare una prestazione maiuscola. In casa biancorossa non ci sarà Simone Verde. Pronostico: è una sfida incerta che invita a rifugiarsi nella tripla, ma la maggiore consistenza e abitudine della Castiglionese a stazionare nell'alta classifica potrebbe risultare decisiva, per cui optiamo per la doppia, X2.

 

Pienza-Fonteblanda

E' la sfida tra inseguitrici di livello. Dopo il pareggio sul campo della Castiglionese il Pienza ha guadagnato credenziali e vuole riportare il titolo della prima categoria in terra senese. Il Fonteblanda non ha il passo dello scorso campionato ma la squadra di Marco Ferrante non intende abdicare e vuole rimanere protagonista. Il pareggio della scorsa settimana contro il San Donato ha un po' rallentato la corsa ma non ha frenato le giustificate ambizioni. Per la seconda settimana consecutiva non ci sarà Nicola Pedone, un'assenza di peso che non è facile sostituire. Pronostico: corriamo il rischio, la partita si annuncia aperta ma puntiamo sulla fissa. 1.

 

La Sorba-Montieri

Il Montieri si è rigenerato con la prima vittoria stagionale ottenuta domenica scorsa a spese del Manciano. Il gol decisivo di Yuri Cinci ha un po' il sapore della rinascita per la squadra di Claudio Giannoni ma non sarà facile ripetersi contro La Sorba che è un'ottima squadra e sul proprio campo concede tradizionalmente poco agli avversari. Montieri senza Francesco Ricchio e Carlo Ciampi. Pronostico: il risultato più probabile ci sembra l'1. Qualsiasi altra soluzione sarebbe una gran bella cosa per il Montieri.

 

Amiata-Batirose

Per l'Amiata è quasi una partita da ultima spiaggia, senza un risultato positivo diventerebbe difficile soltanto ipotizzare come uscire dalla zona playout. Sarà assente per squalifica Nicola Romani. Il Batirose si trova al confine della zona playoff, ci vuole un piccolo miglioramento per entrare nella parte di classifica riservata alle prime cinque. Corrado Tosini dovrà rinunciare agli squalificati Francesco Cervetti e Yuri Magnani. E' la prima partita del Batirose senza il suo storico presidente, Febo Severi. I biancoverdi vogliono vincere anche per lui, sanno che in cielo c'è una stella che brilla. Pronostico: il Batirose può farcela con molta attenzione e determinazione. X2.

 

Monterotondo-Aurora Pitigliano

E' una sfida salvezza a tutti gli effetti. Il Monterotondo è ultimo in classifica ed è l'unica squadra a non avere ancora vinto una partita casalinga. L'Aurora Pitigliano può tirarsi definitivamente fuori dalla mischia con un risultato positivo ma in caso di sconfitta la formazione gialloblù sarebbe assorbita nel vortice di chi lotta per restare in prima categoria. La vittoria di domenica scorsa sull'Alberese ha dato morale alla squadra di Fiorenzo Bicocchi ed il gol decisivo di Alessandro Formiconi ha galvanizzato il ragazzo che sta dimostrando di avere numeri interessanti. Tra i gialloblù mancherà Lorenzo Ferrigato per squalifica, mentre Marco Servidei è sulla strada del definitivo recupero, gli serve qualche partita nelle gambe per ritrovare la misura dei suoi sublimi suggerimenti. Pronostico: è una partita che si presta a svariate interpretazioni, noi abbiamo scelto di puntare su quella che indica il pareggio. X.

 

Alberese-Ponte d'Arbia

Anche questa è una sfida salvezza, entrambe le squadre hanno raccolto meno di quanto avrebbero meritato per la mole di gioco che spesso riescono ad esprimere. Il tempo delle attenuanti però sembra superato, da ora in poi sbagliare sarà vietato. L'Alberese non potrà contare su Gianluca Bonsanti, il Ponte d'Arbia deve rinunciare a tre giocatori: Marco Benocci, Simone Marsili e Giacomo Sampieri. Pronostico: sul campo amico una squadra di valore come l'Alberese non può steccare una sfida così importante. 1.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto