Castiglionese-Alberese vale il ruolo di leader. San Donato-Orbetello derby intrigante

Altre Notizie

 

di Paolo Mastracca

 

Domenica 18 settembre alle ore 15.30 si gioca la seconda giornata del campionato di prima categoria. Vediamo nel dettaglio le partite.

 

CASTIGLIONESE-ALBERESE

E' la partita di maggiore spessore della giornata tra due squadre vittoriose all'esordio in campionato. Il pronostico pende dalla parte della Castiglionese perchè la squadra allenata da Michele De Masi coniuga perfettamente la qualità dei singoli con l'organizzazione di gioco. Inoltre il fattore campo potrebbe avere il suo peso ed il Valdrighi vuole essere uno stadio rossoblù al cento per cento. L'Alberese però è una squadra sbarazzina che soprattutto nel reparto offensivo non teme confronti. Se Alessio e Fabio Falciani dovessero essere in giornata di grazia il match potrebbe colorarsi di tinte bianconere.

 

AURORA PITIGLIANO-BATIROSE

All'esordio in campionato il Batirose ha mostrato di essere un complesso molto valido liquidando l'Argentario. L'Aurora Pitigliano non ha incantano ma ha espresso una qualità che nel calcio è molto importante, la concretezza. Con questa arma i gialloblù sono riusciti a vincere a Ponte d'Arbia. Le due squadre sono considerate di seconda fascia ma chi vincerà la sfida al Vignagrande vedrà impennare le proprie quotazioni.

 

BRACCAGNI-LA SORBA

Il Braccagni ha iniziato la stagione con il piede giusto firmando il blitz a Montieri. Se i gialloverdi di Mister Chiofalo vogliono trasformarsi nella sorpresa del campionato l'imperativo è vincere. Una soluzione difficile ma non impossibile, La Sorba è un'ottima squadra ma anche il Braccagni dispone di qualità significative.

 

MANCIANO-PONTE D'ARBIA

I biancorossi di Nicola Francioli hanno iniziato la stagione come un rullo compressore. Sono riusciti a rifilare un 3 a 1 in trasferta all'Aurora Pitigliano in coppa Toscana ed un perentorio 4 a 0 al Vezzosi all'Orbetello in campionato. Se la concentrazione non verrà meno i tre punti non dovrebbero sfuggire a Zammarchi e compagni.

 

FONTEBLANDA-AMIATA

I neroverdi di Marco Ferrante hanno un compito complicato in questa stagione, ripetere il brillantissimo campionato dello scorso anno. Domenica scorsa l'esordio è coinciso con un passo falso a Casciano di Murlo contro La Sorba. Nulla di allarmante anche perchè un anno fa l'inizio fu traumatico con una lunga serie di pesanti sconfitte. Però non c'è dubbio che la gara casalinga contro l'Amiata offre una ghiotta opportunità per incassare i primi tre punti ed il pubblico dell'Armenti ha voglia di tornare a festeggiare con i gol di Pedone e soci.

 

ARGENTARIO-MONTIERI

Si trovano di fronte le due squadre che nella scorsa stagione hanno vinti i rispettivi gironi di seconda categoria. Un campionato esaltante sia per la squadra allenata da Riccardo Berni che per quella guidata da Claudio Giannoni. Quest'anno gli avversari sono più qualificati ed il compito è arduo. Sette giorni fa hanno perso entrambe, l'Argentario con il Batirose ed il Montieri con il Braccagni. La volontà comune è quella del riscatto ma sul campo potrebbe anche prevalere la paura di perdere.

 

PIENZA-MONTEROTONDO

Entrambe sconfitte all'esordio con il medesimo punteggio (Alberese-Pienza 2-0 Monterotondo-San Donato 0-2) hanno voglia di rifarsi immediatamente. Un match inedito per due squadre che attendono l'esito della gara anche per capire quale sarà la loro collocazione in questo campionato.

 

SAN DONATO-ORBETELLO

E' un derby e come tale sfugge a qualsiasi valutazione oggettiva. Dalla prima giornata di campionato il San Donato ne è uscito rinfrancato per i tre punti conquistati a Monterotondo. L'Orbetello invece è stato ridimensionato dalla debacle casalinga per 4 a 0 subita dal Manciano. Nella compagine lagunare torna tra i pali Vincenzo Sabatini. L'esperto portiere sicuramente apporterà carisma e personalità, qualità utili in questo contesto. Nel San Donato l'attenzione è rivolta ai molti ex in campo. Matteo Pira ha bagnato l'esordio in campionato con un gol ma gli ex di lusso sono Andrea e Luca Negrini che fino a pochi mesi fa vestivano la casacca biancoceleste. Il match potrebbe decidersi nel confronto tra i due bomber ed il portiere Vincenzo Sabatini, ma chissà se Alfredo Carotti, trainer dell'Orbetello, non abbia preparato una tattica per sorprendere la compagine biancoverde.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto