1^ Categoria: Alberese - Sorano 1 - 0

Altre Notizie

ALBERESE: Allegro, Massieri, Brizzi, W. Pastorello (81’ Cavallaro), Ciavattini, Ricci (70’ Fioretti), Paoletti, Cucini, Pedroni, Coralli, Savelli. A disposizione: Rabai, Pegoraro, Trovò, Girardini, F. Pastorello. All. Romagnoli.
SORANO: Tramontana, Coli, Caronna, Brizi, Onori, Bufalini, Sonnini (46’ Sequino), Falchi (65’ Bacci), Buosi (73’ Santinami), Bibi, Di Carlo. A disposizione: Dominici, Alborino, Ercolani. All. Gaggi.
ARBITRO: Sig. Alaimo di Pisa.
RETE: 40’ Cucini.

Prosegue inesorabile la marcia dell'Alberese che stende anche il Sorano e approfitta della sconfitta interna del Paganico per portarsi in quarta posizione.

Partita tutt'altro che spettacolare quella vista al "Francioli", gli ospiti lasciano l'iniziativa all'undici bianconero ma si difendono disciplinatamente senza concedere varchi: difatti la manovra di Coralli e compagni arriva fino agli ultimi venti metri, dopodiché perde di concretezza e di pericolosità. Il Sorano predilige giocare di rimessa e intorno alla metà del tempo Bibi viene imbeccato in area da un preciso lancio: il numero 10 però sballa completamente la girata.
Sull'altra sponda Coralli risponde con un tiro da fuori appena alto.
Come spesso accade è un episodio a sbloccare un match equilibrato e lo trova l'Alberese a proprio favore con Cucini: il difensore goleador piazza la zampata vincente sugli sviluppi di un angolo dalla destra calciato da Coralli.

Nella ripresa Gaggi prova a vivacizzare l'attacco inserendo Sequino ma la gara rimane congelata a centrocampo e di occasioni da gol non se ne vedranno, con entrambi i portieri praticamente inoperosi. Il Sorano non approfitta di qualche calcio piazzato, la mira in ogni caso è sempre imprecisa, mentre l'unico sussulto si registra in prossimità del novantesimo: punizione velenosa di Coralli su cui irrompe Cavallaro, la sfera lambisce il palo e si spegne sul fondo.
L'Alberese gestisce al meglio il prezioso vantaggio fino al triplice fischio.

Sconfitta indolore per il Sorano, sceso in campo senza particolari pressioni e con la salvezza in tasca. L'addio di Esposito a metà stagione e l'infortunio di Ventura hanno impedito ai biancocelesti di ripetere lo straordinario girone di andata; restano comunque tre partite da disputare con impegno per confermare l'ottima posizione in classifica e il lavoro di mister Gaggi, veramente niente male per una matricola.

Massimo risultato con il minimo sforzo: questa in sintesi la vittoria del team di Romagnoli che prosegue la rincorsa verso i playoff. Le distanze da Ribolla e Valdarbia sono consistenti, servono ancora punti per garantirsi la post-season. La prossima domenica sarebbe auspicabile riuscire a strappare un pari nella trasferta di Badesse contro la fresca vincitrice (con pieno merito) del campionato.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto