Post Scriptum di Stefano Rosini

Altre Notizie

Durante queste settimane di vacanze natalizie ho ricevuto delle mail.Vi chiedo di leggere questa.

Ci sono degli aspetti su cui il calcio dovrebbe assolutamente imparare dal rugby. Il primo e più importante, secondo me, è il rapporto con l’arbitro. La decisione dell’arbitro è legge e nessuno di sogna di protestare. Il capitano è l’unico che parla con l’arbitro e lo fa senza tante scenate. Inoltre, nelle partite internazionali l’arbitro è collegato via microfono all’audio televisivo, quindi tutti possono sentire il dialogo tra di lui e i giocatori.

Pallavolo. L’ambiente è molto diverso, forse meno competitivo, meno smania di essere campioni, non lo so. Porto solo un esempio però: quando a pallavolo l’arbitro prende una decisione questa è insindacabile e non ci possono essere molte proteste, pena cartellini. Quante scene pietose si vedono la domenica sui campi di calcio? Dai professionisti (l’esempio) ai campi giovanili: messe in scena ad ogni fallo, piagnucolamenti, insulti agli arbitri, risse. A pallavolo spesso squadra ospite e squadra di casa condividono lo spogliatoio per esigenze di spazio e se non finisce nel silenzio a volte si parla pure del più e del meno.
R.G.

Secondo me questa mail è molto interessante , se abbiamo come oggetto il fatto che perdere non piace a nessuno, ma visto che può capitare (e non solo nello sport), sarebbe bello imparare a vivere meglio le sconfitte per prepararsi a grandi vittorie!

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto