Tutti in pista per ricordare Michele Saputo

Altre Notizie

Grosseto “Eccoci qua. Data fissata e di nuovo insieme, per il terzo anno consecutivo” Commenta soddisfatto il pilota di moto Stefano Turchi promotore e organizzatore del terzo evento motociclistico in memoria di Michele Saputo che si correrà in una gara non agonistica domenica 19 febbraio per tutto il giorno al crossodromo di Santa Rita. Turchi aggiunge “Si parte a tutto gas, con mamma Doretta, Silvia la sorella, zio Aldo e tutti gli altri piloti, per la realizzazione di un evento
“ Memorabile” Come ama definirlo il pilota maremmano, manifestazione a cui tiene particolarmente. “Chi c’è stato lo sa. Ormai il “Memorial Michele Saputo” è diventato una “ Gara non gara “ classica di questo periodo. Nemmeno il meteo, particolarmente proibitivo dello scorso anno ci ha fermato. Certo la speranza è quella di avere una bella giornata. Comunque formula vincente, non si cambia. 33 “ Piloti “ al cancelletto. Due manche di 15' mattina e pomeriggio, intervallate da un bel pranzo tutti insieme, tanti sfotto, prese in giro, risate, ma soprattutto tante emozioni per passare una giornata insieme per ricordare Michele. Quindi aspetto tutti per vivere e condividere con noi tutto questo” Spiega Turchi. La vera passione di Michele Saputo era la moto. Tutto cambiò improvvisamente il 1 agosto del 2012, quando in sella al suo scooter, perse la vita in un incidente stradale. La famiglia di Michele ha tenuto sempre vivo il suo ricordo nel tempo con varie manifestazioni. Sicuramente quella a cui è più legata è quella che Stefano Turchi organizza al crossodromo di Santa Rita. E come aveva promesso Turchi, sarebbe stata riproposta ogni anno, per ricordarlo, insieme all'affetto delle tante persone che hanno continuato a volergli bene e che lo hanno conosciuto. Come sempre il pilota grossetano ha pensato a tutto. Commissario di gara, fotografi, gli striscioni, le pettorine con i numeri, gli adesivi per le moto, i premi e ricordi vari. Tutto dedicato e personalizzato, per creare un evento speciale, offrendo un bel pranzo a tutti i partecipanti, agli amici e ai conoscenti che verranno a Santa Rita per rendere omaggio al pilota scomparso, gareggiando nel suo ricordo. La partenza dal cancelletto, servirà a dare un po’ di adrenalina, ai partecipanti che sono tutti amici, alcuni dei quali però non sono mai entrati in pista. Quindi niente rischi o comportamenti scorretti, solo per arrivare prima di un altro. Meglio una battuta, una presa in giro, due risate in più che rischiare di farsi male “ Ricordarlo con l’affetto di tutte le persone che gli hanno voluto bene” aggiunge Stefano Turchi “Questo è il regalo più bello che possiamo fare a lui e alla sua famiglia” Massimo Galletti

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto