STEFANO TURCHI FESTEGGIATO DAI VIGILI DEL FUOCO DI GROSSETO

Altre Notizie

 

Di Massimo Galletti

 

Grosseto. “ I successi di Stefano Turchi, sono i successi dei Vigili del Fuoco di Grosseto “ A dirlo è il Comandate Ennio Aquilino, insieme al Coordinatore del Gruppo Sportivo del Comando di Grosseto Giorgio Sgherri. Anche i “Pompieri” hanno voluto festeggiare la grande impresa del pilota grossetano al recente Rally dei Faraoni. D'altra parte Turchi prima che un pilota di rally è un Vigile del Fuoco Sommozzatore e per lui i rischi sia che si tratti di interventi di soccorso, sia che di correre su una pista del deserto sono all'ordine del giorno. “Turchi “ prosegue il massimo dirigente del comando di Grosseto “Incarna tutti quegli ideali che ritroviamo anche nella nostra professione. Siamo orgogliosi. Abbiamo sempre creduto in lui e nelle sue doti umane e professionali” Non è un caso che Turchi abbia incollato un “cinghialino” sulla moto e lo stemma dei sommozzatori di Grosseto. L'Ing. Aquilino ha ricordato anche Simoncelli, che come Turchi, aveva fatto della velocità e del rischio la sua professione. Lo stesso Sgherri ha affermato di essere doppiamente orgoglioso del pilota di Grosseto “ Perché Stefano è sopratutto un sommozzatore. E tanti insegnamenti che ha acquisito professionalmente arrivano dalla sua specializzazione nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Stefano Turchi che come al solito è davanti alla sua inseparabile moto, compagna di tante avventure nel deserto si gode la festa, ma per il centauro maremmano non è ancora arrivato il momento di appendere il casco al chiodo. Al contrario è pronto a rimettersi in corsa con un progetto ambizioso, ma che avrà bisogno di tanto supporto economico e organizzativo: partecipare all'Africa Race, ovvero la gara che racchiude insieme tutte le tappe della vecchia Parigi Dakar, attraversando Marocco, Mauritania e Senegal. Turchi però và anche più in là. Acquistare una ktm 450 Rally e partecipare a tutte le gare del mondiale 2013, compresa la Rally Raid TT 2012 e la più prestigiosa Dakar in Sudamerica. Un progetto ambizioso che necessita di un badget di circa 150.000 euro. Stefano punta in alto. Ormai ha raggiunto la maturità e la consapevolezza di poter correre a questi livelli. Bisognerà vedere se riuscirà a raccogliere quello che gli servirà per partire a tutto gas in queste competizioni.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto