Un posticipo di “lusso” attende questa sera, inizio ore 20,45 al Casa Mora.

Altre Notizie

Fonte Enrico Giovannelli

CASTIGLIONE. Un posticipo di “lusso” attende questa sera, inizio ore 20,45 al Casa Mora, il Ciabatti Castiglione: l’avversario, per la quinta di serie A2, è la squadra che vanta più titoli in Italia, il Roller Hockey Effenbert Novara. Sulla carta è il classico match “complicato”, e per il quintetto di Filippo Guerrieri, reduce dalla sconfitta di Montecchio Precalcino, da prendere sicuramente con le molle per non scottarsi. Il Novara negli ultimi anni ha infatti attraversato forse la fase più buia della sua storia. La squadra che ha vinto 32 scudetti, che ha dominato in lungo e in largo questo sport, ha di fatto chiuso un ciclo. E ufficialmente la nuova società, nata solo nel 2007, con il presidente-allenatore Erasmo Marcon ha rilevato il titolo sportivo proprio dell’Hockey Novara. Un accordo che permette di portarsi dietro gli oneri e gli onori dello squadrone che fu. E dopo le prove generali dello scorso campionato, quest’anno la squadra rosso-bianco-azzurra, vuole in tutti i modi ritentare la scalata alla serie A1. La campagna acquisti in estate è stata a dir poco entusiasmante, e al pala Dal Lago sono arrivati giocatori del calibro di Francesco Dolce, di rientro dall’esperienza in Francia e subito capocannoniere con 13 gol, e anche il portiere Edi Nicoletti, lui invece giocava in Spagna, che insieme agli eterni Fabrizio Mastropierro, 7 gol in campionato, la vecchia conoscenza, l’italo-argentino Adrian Enriquez (ex del Follonica), Luis Lombino e Francesco Brusa, compongono il quintetto titolare. Insomma, un gruppo molto esperto, che sa perfettamente come si vincono le partite e i campionati. Anche il Novara però è incappato nello stop nell’ultimo turno: nel derby contro il Vercelli la sconfitta per 7-6, ricca di polemiche, è costata il primo posto in classifica, ora ad appannaggio del Thiene con 12 punti, inseguito dall’As Viareggio a 10, con il Novara a quota 9, affiancato proprio dall’Amatori (Castiglione ad inseguire a 7). In casa maremmana però la voglia di compiere un altro scherzetto ai “vecchietti” terribili è tanta. Lo scorso anno una sconfitta all’andata per 7-5 (reti di Borracelli, Pagnini 2, Salvini e Matassi) e un pari al ritorno per 3-3 (Borracelli, Martelli e Salvini). Nel 2008-09 in serie A1 invece, dopo la vittoria per 4-1 in coppa Italia, arrivarono altri due successi castiglionesi: 3-1 e 5-2 in Piemonte. Per questa partita coach Guerrieri potrebbe confermare i dieci di Montecchio, lasciando fuori Alessandro Saitta che è diventato padre della bella Benedetta, (auguri vivissimi), e Filippeschi. I convocati: Marco Bandieri e Giorgio Petrov; Francesco Borracelli, Lorenzo Naldi, Michele Nerozzi, Stefano Salvini, Samuele Muglia, Luca Matassi, Marco Tisato, Luigi Brunelli. Arbitra Donato Mauro di Vicenza. Enrico Giovannelli

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto