Un Castiglione nervoso si fa imbrigliare dal Villa Oro Modena

Altre Notizie

Di Enrico Giovannelli

CIABATTI CASTIGLIONE: Marco Bandieri, Giorgio Petrov; Michele Nerozzi, Alessandro Saitta, Lorenzo Naldi, Luigi Brunelli, Luca Matassi, Francesco Borracelli, Samuele Muglia, Stefano Salvini. All. Filippo Guerrieri.
VILLA ORO MODENA: Marco Pellacani, Andrea Passerò; Filippo Bassoli, Luca Volpari, Massimo Volpari, Vincenzo Siberiani, Filippo De Tommaso, Pietro Benatti, Corrado Uva, Giulio Bignozzi. All. Silvano Galavotti.

ARBITRO: Roberto Giovine di Eboli.

RETI: p.t. (2-2) 5'36 De Tommaso p.p. (M), 8'20 Borracelli (C), 8'39 rig. Uva (M), 17'30 Nerozzi (C); s.t. 7'31 Saitta (C), 12'52 Benatti p.p. (M), 15'00 De Tommaso p.p. (M), 23'27 Brunelli (C).

NOTE: spettatori 150 circa; espulsioni definitive per Borracelli e Uva; temporanee, 2,' Matassi (2).

CASTIGLIONE. Un Castiglione nervoso si fa imbrigliare dal Villa Oro Modena: al Casa Mora l'ultima della regular season finisce 4-4, e ora i maremmani per sapere se sono arrivati quarti devono attendere il recupero della gara fra Sandrigo e Novara. Quella che doveva essere una sorta di passerella, contro gli emiliani ultimi e retrocessi da tempo, si è rivelata invece una gara complicata. A rendere ancor più amara la serata il rosso a Borracelli e Uva, al termine di una "zuffa" dopo 13' del primo tempo. Si parte con il raccoglimento in memoria proprio del nonno di Borracelli, (Castiglione con il lutto al braccio), scomparso in un incidente stradale. Il Ciabatti spreca, mentre il Modena inizia a sfruttare tutti i tiri da fermo: alla fine realizzerà tre punizioni di prima e un rigore. Il giovane De Tommaso buca Bandieri, blu a Matassi. Pari di Borracelli, conclusione dalla distanza. Uva riporta avanti i suoi su rigore contestato. Poi la lite e le espulsioni definitive. Pari maremmano con Nerozzi, che in mischia al 17' tocca quanto basta. Nella ripresa Brunelli fallisce la punizione dai 7 metri e 40, 10° fallo di squadra emiliano. Saitta trova il vantaggio biancoceleste sulla rasoiata dal limite, 3-2. Villa Oro che ribalta tutto con Benatti, 10° fallo castiglionese e punizione al sette, e con De Tommaso, altra conclusione dopo un nuovo blu a Matassi. Naldi si fa parare un rigore, poi Brunelli centra il pari del 4-4 in mezzo a una selva di gambe.

CASTIGLIONE. Un pareggio che lascia l'amaro in bocca al Castiglione. Il quintetto di Filippo Guerrieri non ha saputo ben interpretare la partita, confidando che alla fine avrebbe comunque trovato i tre punti contro il Modena. Invece i giovani emiliani hanno giocato senza pressioni, mettendo in chiara difficoltà i maremmani. Adesso il Castiglione dovrà sperare nel Novara, che deve recuperare la partita con il Sandrigo della 18° giornata e rinviata a sabato 7 aprile. In classifica infatti il Thiene ha chiuso a quota 52 punti, Novara e Viareggio sono a 41, Castiglione a 37 e Sandrigo vittorioso per 5-4 con il Montecchio Precalcino che è salito a 36. Per mantenere la posizione ai castiglionesi, in vantaggio negli scontri diretti, andrebbe bene anche un pareggio fra piemontesi e veneti. I play off iniziano martedì 10 aprile.

 

 

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto