Torna al successo il Maremma Promotion: ma quanta fatica per battere, 6-4, il Pordenone

Altre Notizie

MAREMMA PROMOTION: Lorenzo Paoli, (Paride Sassetti); Luca Goti, Michele Achilli, Riccardo Salvadori, Francesco Borracelli, Gionata Vecoli, Marco Tisato, Michele Nerozzi, Alessandro Franchi. All. Michele Achilli.
CAF CGN PORDENONE: Alessandro Furlan, (Riccardo Pozzato); Alessandro Cortes, Paolo Trento, Paolo Bordignon, Marco Del Savio, Davide Zucchiatti, Mattia Furlanis, Mattia Battistuzzi. All. Luciano Dall’Acqua
ARBITRO: Giorgio Fontana di Lodi.
RETI: (pt 4-2) 2’17 Zucchiatti (P), 3’37 Franchi (C), 4’33 Salvadori (C), 9’13 Nerozzi (C), 12’20 Bordignon (P), 14’37 Franchi (C); st 9’02 Zucchiatti (P), 15’36 Del Savio (P), 2022 p.p. Franchi (C), 22’04 Salvadori (C).
NOTE: SPETTATORI: 150 circa; espulsioni temporanee per Goti e Zucchiatti.
CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Torna al successo il Maremma Promotion: ma quanta fatica per battere, 6-4, il Pordenone nella 17° giornata di A2. Al Casa Mora il quintetto del rientrante Michele Achilli (neo padre da qualche giorno per la seconda volta e in pista nella ripresa per qualche minuto), ha dovuto stringere i denti per venire a capo di un incontro che si era complicato, complice la determinazione della formazione friulana di Dall’Acqua. E soprattutto delle troppe imprecisioni sotto porta dei castiglionesi. Pronti via e sono proprio i gialloblù ospiti a passare in vantaggio. Il giocatore più pericoloso del Caf Cgn, Davide Zucchiatti, converge e il rasoterra buca tra le gambe Paoli per l’1-0 dopo due minuti. La reazione maremmana è veemente e il pari arriva dopo un minuto. Borracelli imposta il contropiede e serve sul secondo palo il liberissimo Franchi che al volo mette dentro. Ancora 60 secondi e il Castiglione va sul 2-1. Salvadori dalla distanza piazza il tiro: Furlan parte in ritardo e non c’arriva, scusandosi poi con i suoi. Il Castiglione insiste e al 9’ si porta sul 3-1. Salvadori non inquadra la porta con la pallina che rimbalza sulla sponda di fondo campo: sulla ribattuta al volo Nerozzi corregge all’angolino. Anche in questo caso il portiere non riesce a fermare la pallina sul palo e l’arbitro Fontana assegna la rete. A metà tempo Bordignon da centro pista esplode il tiro: la parabola sembra alta più del consentito e si insacca al sette alla destra del portiere. Vane le protese maremmane, con il gol che viene convalidato. Franchi però riporta a distanza di sicurezza il Maremma Promotion: a destra nessuno lo contrasta e allora lo slalom lo porta solo davanti al portiere con la conclusione alta sotto la traversa che vale il 4-2. Nella ripresa il Castiglione tenta di rallentare il ritmo, anche se così facendo permette al Pordenone di rifarsi sotto. Zucchiatti dopo 9’ approfitta della respinta corta di Paoli e al volo schiaccia in gol il 4-3. I padroni di casa ora sbandano e Goti va a commettere fallo da blù sempre su Zucchiatti. Paoli stoppa la punizione di prima dell’attaccante friulano, ma poi non può far nulla sul tiro di Del Savio in superiorità numerica che vale il 4-4. Negli ultimi 5’ si decide il match. Sul decimo fallo del Pordenone l’ex Franchi realizza la punizione del 5-4 (31esimo gol stagionale) e poi Borracelli prende un clamoroso palo interno. I conti li chiude così Salvadori con il gol forse più bello della serata in superiorità numerica, dopo l’espulsione di Zucchiatti per proteste. Il veterano castiglionese alza la pallina e davanti al portiere la schiaccia indirizzandola sul secondo palo, facendola diventare imprendibile, quando mancano tre minuti alla sirena finale. Un gol che fa arrendere il Pordenone e che permette al Castiglione di confermarsi al comando della classifica (47 punti) sempre inseguito ad una lughezza dal Correggio vincente 5-2 nello scontro diretto con il Sandrigo. E sabato sempre al Casa Mora altra sfida contro il Roller Bassano dell’ex Andrea Dal Zotto.
CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Stanchi ma felici. La partita contro il Pordenone alla vigilia faceva pensare il Castiglione: c’era da spazzare via i dubbi lasciati dalla sconfitta in coppa Italia di una settimana prima e almeno all’inizio la determinazione è stata quella giusta fra i maremmani. Il bomber dell’Hc Alessandro Franchi la pensa così: «Si, è stata una partita lottata fino alla fine, come saranno del resto tutte per noi. Però abbiamo giocato bene, sbagliato forse diversi gol, anche se ho rivisto il gioco di un mese fa». La lotta sembra ora ristretta a due squadre per il primo posto, fra Castiglione e Correggio: «Al momento sembra proprio così – conferma Franchi – ma noi dobbiamo pensare ad una partita alla volta. Concentrasi e pensare solo a noi stessi e basta. La prossima partita con il Bassano? Dovremo avere magari maggiore intensità – chiude il bomber – con ancora più grinta e determinazione». Soddisfatto il capitano Michele Nerozzi: «Queste partite sono delle battaglie – attacca. Anche in questa gara abbiamo però sofferto troppo e gli avversari ci puniscono sempre. Forse sotto porta siamo stati poco incisivi sciupando troppo. Dobbiamo allenarci meglio, aldilà delle assenze pesanti. Noi comunque siamo un gruppo unito che è la nostra forza. Non volgiamo certo fermarci».

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto