La coppa Italia non fa per il Maremma Promotion

Altre Notizie

MAREMMA PROMOTION: Lorenzo Paoli, (Paride Sassetti); Luca Goti, Michele Achilli, Riccardo Salvadori, Francesco Borracelli, Gionata Vecoli, Michele Nerozzi, Luigi Brunelli, Alessandro Franchi. All. Michele Achilli.

ROLLER SCANDIANO: Andrea Lucchi, Marco Pellacani; Matteo farina, Simone Romano, Leonardo Squeo, Roberto Crudeli, Giampiero Capalbo, Riccardo Manai, Andrea Beato, Samuele De Pietri. All. Roberto Crudeli.

ARBITRI: Alessandro Da Prato di Viareggio e Enrico Uggeri di Lodi.

RETI: (pt 1-3) 1’31 Crudeli (RS), 1’57 De Pietri (RS), 2’30 p.p. Squeo (RS), 21’46 Franchi (C); st 4’13 De Pietri (RS), 9’02 Squeo (RS), 12’58 p.p. Franchi (C), 16’18 De Pietri (RS).

NOTE: SPETTATORI: 250 circa;

espulsioni temporanee per Franchi, Lucchi, Squeo (2), Beato.

FORTE DEI MARMI. La coppa Italia non fa per il Maremma Promotion: come lo scorso anno il Castiglione subisce la prima sconfitta stagionale proprio nella manifestazione che assegna la coccarda tricolore. E a battere il quintetto castiglionese è il Roller Scandiano per 6-2. Nell’insolito orario di mezzogiorno la formazione emiliana è scesa sul parquet del pala Forte più carica dei biancocelesti, mettendo quasi in ghiaccio l’incontro in un solo minuto. Pronti via e il Castiglione sbanda. Dopo appena un minuto e mezzo il veterano Crudeli, 53 primavere, penetra al centro, nessuno riesce a fermarlo e il tiro rasoterra bacia il palo e si insacca. Nemmeno il tempo di capire cosa sia successo e i rossoblù raddoppiano. De Pietri imita il suo allenatore-giocatore arrivando da sinistra e davanti a Paoli segna con un preciso tiro. Il 3-0 dopo altri 30 secondi. Franchi tocca sul braccio Squeo, con l’arbitro Da Prato che fischia il fallo e sventola il blù al giocatore castiglionese. Lo stesso Squeo bombarda dai 7 metri e quaranta. Tutto in appena un minuto di gioco. Il Roller non crede ai suoi occhi, con il Castiglione frastornato. Con il passare dei minuti i biancocelesti prendono però coraggio. L’occasione per accorciare all’11’. Farina intercetta con il pattino e c’è rigore per i maremmani. Entra Achilli e dopo due uscite anticipate Lucchi è costretto con il blù alla panca puniti. Pellacani sventa sulla conclusione, e poi lo Scandiano resiste in inferiorità numerica. Al 20’ Squeo trattiene Franchi e anche in questo caso arriva l’espulsione temporanea. Salvadori non riesce a battere Lucchi. In pawer play però, ad una manciata di secondi dallo scadere dei due minuti, Franchi con un diagonale al volo all’incrocio dei pali riesce ad accorciare sul 3-1. Nella ripresa ci si attende una reazione del Castiglione e almeno nei primi minuti la manovra è sicuramente più continua. Al 4’ però, De Pietri se ne va in contropiede e la botta dal limite diventa imprendibile per Paoli. Il Castiglione ci mette orgoglio, con la difesa del Roller che comunque controlla. Nell’ennesimo contropiede il servizio per Squeo sul secondo palo è uno cioccolatino solo da scartare, e il bomber giovinazzese non perdona infilando il 5-1. Paoli salva sul decimo fallo la punizione di De Pietri. E poi sul nuovo blù a Beato, Franchi riesce a bucare Lucchi su punizione dopo un paio di finte, anche se De Pietri ricaccia subito a distanza il Castiglione infilando ancora in contropiede il 6-2. Nel finale i maremmani tentano di rendere meno amaro il punteggio. Lucchi neutralizza la punizione a Franchi, decimo fallo Roller. E Salvadori centra il palo sull’ultimo rigore a 3 minuti e mezzo dalla fine. Lo Scandiano va meritatamente in finale. Nell’altra semifinale, arriva poi un’altra mezza sorpresa: il Sandrigo di Marozin infilza i favoriti del Correggio per 3-2. Oggi alle 14 la finale in diretta streaming su www.legahockey.eu. Enrico Giovannelli

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto