Il Maremma Promotion non finisce mai

Altre Notizie

MAREMMA PROMOTION: Lorenzo Paoli, (Paride Sassetti); Luca Goti, Riccardo Salvadori, Francesco Borracelli, Gionata Vecoli, Marco Tisato, Michele Nerozzi, Luigi Brunelli, Alessandro Franchi. All. Michele Achilli.
UVP MODENA: Simone Scarltriti, (Alex Ardilli); Daniele Boakye, Alan Manfredini, Eugenio Sala, Matteo Mangano, Davide Nadini, Peter Ehimi, Simone Carnevali. All. Simone Carnevali.
ARBITRO: Valerio Nicoletti di Trissino.
RETI: p.t. (2-2) 0’19” Nadini (M), 6’31 Franchi (C), 16’45 Vecoli (C), 24’38 Nadini (M); s.t. 12’09 Goti (C).
NOTE: spettatori 120 circa; nessuna espulsione temporanea.

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Il Maremma Promotion non finisce mai. Questa volta a regalare i tre punti al quintetto castiglionese contro l’Uvp Modena c’ha pensato Luca Goti, lui castiglionese doc, che con un diagonale bellissimo al sette ha messo dentro il definitivo 3-2. Ma per vincere contro i “ragazzini terribili” i maremmani hanno dovuto saper soffrire, meritandosi fino in fondo il successo. Inaspettatamente, quasi per farsi un regalo di San Valentino e tornare ad abbracciare la sua squadra, Michele Achilli seppur ancora visibilmente claudicante, ha voluto sedersi in panchina, tornado così a respirare, è proprio il caso di dirlo dopo il ricovero in spedale per la broncopolmonite, aria di hockey. E il match è stato quasi un monologo del Castiglione, con l’Uvp bravo e capace di rispondere e colpire al momento giusto rendendo la sfida incerta fino al 50’. Nemmeno il tempo di schierarsi e l’Uvp passa in vantaggio. Uno dei giocatori migliori fra i canarini, Davide Nadini, sorprende la difesa biancoceleste (per l’occasione con la maglia rosanera) e spara un missile al sette imprendibile. Il Maremma Promotion non si scompone e mette sotto pressione la difesa gialloblù. Al 6’ il pari è cosa fatta e ci pensa bomber-Franchi a deviare la conclusione centrale di Borracelli e beffare Scaltriti. La differenza di qualità in pista si vede, ma l’Uvp si difende in modo organizzato, costringendo il Castiglione a provare con tiri dalla distanza che non producono molto. Al 16’ comunque i biancocelesti trovano il 2-1. La combinazione tutta di prima è spettacolare fra Franchi-Brunelli e Vecoli, con l’ultimo che mette dentro quasi a porta vuota. Il tempo si chiude con il nuovo pari modenese. In una mischia dove il Castiglione reclama anche un fallo subito, il più lesto di tutti è ancora Nadini che mette dentro ad una manciata di secondi dalla sirena. Nella ripresa è il solito canovaccio. Castiglione a spingere con insistenza e Uvp a difendersi e partire in contropiede. A metà tempo ci pensa così Goti a scaldare il Casa Mora. La sua è un’azione classica, ma che se riesce diventa devastante. Con la pallina incollata alla stecca il difensore-veterano esce da dietro porta, poi all’improvviso si ferma e in girata esplode un tiro che va a morire all’incrocio dei pali, con il portiere impossibilitato a reagire. Un gol che cambia volto al match. Da questo momento il Castiglione prende in mano decisamente la gara, resistendo agli sterili attacchi emiliani. Nemmeno i falli di squadra diventano un fattore e così basta rimanere concentrati e non commettere errori al Maremma Promotion per portare in porto l’ennesima vittoria del campionato. In classifica non cambia nulla con tutte le prime vittoriose. Gli altri risultati: Pordenone-A.Vercelli 3-2, R.Scandiano-Eboli 8-1, Correggio-R.Bassano 8-1, Prato-Sandrigo 0-5, As Viareggio-Montecchio P. 4-2. La classifica dopo 15° gare: Castiglione 43, Correggio 40, Sandrigo 36, R.Scandiano 30, Montecchio P. 21, Pordenone 17, As Viareggio 16, A.Vercelli, R.Bassano Eboli e Uvp Modena 13, Prato 6.
CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Dentro lo spogliatoio del Castiglione la festa è doppia, anche perché a saltare, poco a dire la verità, c’è anche l’allenatore Michele Achilli. A raccontare lo stato d’animo della capolista è Marco Tisato, che in questo momento si sta impegnando ad “allenare” sul campo i compagni: «Abbiamo giocato come dovevamo - attacca. L’Uvp si è chiuso molto bene per tutto l’incontro e trovare gli spazi per finalizzare non è semplice. Forse abbiamo sprecato qualche occasione di troppo, ma l’importante era portare a casa la vittoria. Siamo soddisfatti di quello che abbiamo prodotto». Tisato riconosce agli avversari il merito di essere rimasti in scia fino alla fine: «Nadini ha fatto due bei gol, ma anche i nostri non sono stati male davvero. Specialmente quello di Goti, una bomba assoluta, imprendibile». E lo stesso match-winner Luca Goti, al suo primo centro stagionale, non segnava in serie A2 da una decina d’anni, rimane umile: «Si ho fatto un bel gol – ride divertito – ma il merito va diviso con tutta la squadra. Per noi era comunque una gara importante e anche se abbiamo avuto qualche difficoltà la vittoria è meritata. Abbiamo saputo gestire l’incontro. Ora sotto con la prossima, per noi ogni sfida è una finale». Per il Maremma Promotion sabato c’è la trasferta a Montecchio Precalcino.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto