Il Maremma Promotion infila l’ottava vittoria di fila

Altre Notizie

MAREMMA PROMOTION: Lorenzo Paoli, (Paride Sassetti); Luca Goti, Michele Achilli, Riccardo Salvadori, Francesco Borracelli, Gionata Vecoli, Marco Tisato, Michele Nerozzi, Alessandro Franchi. All. Michele Achilli.
AMATORI VERCELLI: Simone Motaran, (Umberto Balocco), Tiziano Orso, Federico Buralli, Giuseppe Tarsia, Leonardo Sanpellegrini, Amleto Francazio. All. Andrea Ortogni.
ARBITRO: Marco Giombetti di Modena.
RETI: p.t. (4-1) 18’42 Franchi (C), 19’03 Sanpellegrini (AM), 22’43 Nerozzi (C), 23’34 Achilli (C), 24’59 Franchi (C); s.t. 14’59 e 22’40 Buralli (AM).
NOTE: spettatori 100 circa, espulsioni temporanee, 2’, per Buralli, Orso, Francazio.

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Il Maremma Promotion infila l’ottava vittoria di fila, ma l’Amatori Vercelli è stato un osso duro da battere per 4-3. Al Casa Mora quella che sulla carta sembrava una partita alla portata senza problemi per la capolista della serie A2, si è rivelata alla fine una gara in sofferenza. La causa principale i tanti problemi che affliggono da qualche settimana i biancocelesti, tra infortuni e malanni. Senza Brunelli, a questo punto un suo recupero definitivo probabile solo dopo la sosta natalizia, con Achilli e Paoli febbricitanti, Vecoli e Goti acciaccati, il Castiglione ha dovuto vedersela con il Vercelli di Ortogni ben organizzato, anche se con solo cinque uomini di movimento a referto. Ne è venuta fuori così una partita quasi tattica, giocata sulle ripartenze, poche a dire la verità, e con gli episodi che hanno fatto cambiare decisamente l’andamento del match. La prima vera occasione capita al Castiglione. Buralli aggancia Franchi beccandosi il blù: lo stesso bomber si fa però ipnotizzare da Motaran, ottima la sua gara, che salva. Poi i biancocelesti non riescono a sfruttare la superiorità numerica. Franchi si rifà comunque al 18’: la sua discesa a destra in contropiede è indisturbata, il tiro rasoterra si infila sotto il gambale del portiere per l’1-0. Il Vercelli non si scompone, e anzi trova subito il pari. Francazio mette in mezzo da centropista, il tocco al volo spalle alla porta, mortifero, di Sanpellegrini non lascia scampo a Paoli. Gli ospiti piemontesi tengono bene il campo, anche se nel finale di tempo si complicano la vita da soli. Orso si prende il blù per l’entrata su Franchi alla sponda lanciato in contropiede. Motaran si ripete andando a prendere la bomba di Achilli, ma pochi secondi dopo per proteste anche Francazio va in panca puniti per 2’. Con soli due uomini di movimento il Vercelli affonda: Nerozzi sfrutta l’assist di Achilli per il 2-1 infilando sul primo palo al volo. Poi il Castiglione centra il tris con Achilli, questa volta l’assist lo confeziona Borracelli, per la volèè a porta vuota. Il Vercelli, in parità numerica, subisce poi a pochi decimi dalla sirena il 4-1. Franchi si inventa uno slalom imprendibile, e piazza il diagonale all’angolo alto. Nella ripresa il Castiglione decide così di accontentarsi e gestire il vantaggio. I gialloverdi non ci stanno e con il passare dei minuti affondano i colpi. A spingere i suoi ci pensa il follonichese Buralli con due cannonate dalla media distanza. Il 4-2 dopo un quarto d’ora, che sorprende nettamente Paoli. Il 4-3 a due minuti e mezzo dalla fine, per un gol che mette ansia al Castiglione che comunque resiste e rimane solitario in vetta alla classifica. E sabato prossimo ancora una sfida, l’ultima del 2015: al Casa Mora arriva il Sandrigo terzo in classifica. Enrico Giovannelli
CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Ancora facce felici nel dopo gara per il Maremma Promotion. Riccardo Salvadori però non nasconde le difficoltà per battere il Vercelli: «Si, è vero abbiamo fatto fatica per tutta la partita – attacca. Ci siamo sbloccati solo alla fine del primo tempo, merito anche del Vercelli e di Motaran che rimane un ottimo portiere per la categoria. Nella ripresa abbiamo subito le conclusioni da fuori, però l’importante era portare a casa i tre punti, per continuare a mantenere il nostro obbiettivo». Salvadori aggiunge: «Sabato prossimo affrontiamo il Sandrigo e speriamo di presentarci meglio, recuperando tutti gli acciaccati. Dobbiamo rimanere concentrati e affrontare una gara alla volta, l’esperienza dello scorso campionato ce lo deve insegnare, non si può stare a fare tanti calcoli». Anche Alessandro Franchi autore di una doppietta è soddisfatto: «E’ andata bene dai, ci siamo presi la vittoria che sono fondamentali per il proseguo della stagione. Ci siamo complicati la vita negli ultimi minuti, ma va bene così. Ora sotto con il Candrigo, sarà una partitona e un’altra bella battaglia. Noi non vogliamo fermarci». L’allenatore del Vercelli Andrea Ortogni: «Sapevamo della forza del Castiglione, ma so le qualità della mia squadra. Peccato perché ci siamo complicato la vita da soli e potevamo addirittura recuperare nel finale. Speriamo di lottare per un posto nei play off». en. gi.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto