Deve sfruttare il momento più che favorevole il Ciabatti

Altre Notizie

Di Enrico Giovannelli

CASTIGLIONE. Deve sfruttare il momento più che favorevole il Ciabatti: al Casa Mora, inizio ore 20,45, il Castiglione ospita l'Amatori Vercelli, tra l'altro privo del suo condottiero e allenatore-giocatore, Franco Amato. La diciottesima giornata della serie A2, settima di ritorno, si presenta dunque come un'occasione troppo ghiotta da sfruttare per i biancocelesti, in striscia positiva da cinque turni. Reduci dalla bella prestazione vincente di sabato scorso contro il Sandrigo (3-0), sempre sulla pista amica, il quintetto di Filippo Guerrieri ha dunque l'opportunità di continuare a macinare punti. L'avversario è di quelli tosti, anche se i piemontesi sembrano aver perso smalto: nelle ultime cinque partite i gialloverdi hanno collezionato quattro sconfitte, scivolando al nono posto (a quota 21 punti), fuori dalla zona play off, ora distante tre lunghezze. Nel recupero di martedì l'Amatori è stato fermato dal Correggio per 6-3, e proprio a fine gara una parola di troppo all'arbitro ha provocato la squalifica per un turno a Franco Amato, uno dei "totem" dell'hockey nazionale, e bomber dei suoi con 25 gol. All'andata il Castiglione incappò nella classica giornata storta (giocata anche con uno stato d'animo particolare per la scomparsa di Massimiliano Saitta), e al pala Pregnolato arrivò una secca sconfitta per 8-4 (reti maremmane di Salvini 2, Tisato e Naldi), in una partita comunque sempre comandata dal Vercelli, che si era portato addirittura sull'8-1. Oggi però è un Castiglione decisamente diverso, e che attraversa un ottimo stato di forma. Le ultime prestazioni sono state tutte all'insegna del bel gioco e ricche di occasioni, con partite sempre divertenti e spettacolari. L'obbiettivo è quello di continuare su questa strada, anche se il Vercelli può contare su veterani che alla prima occasione non ti perdonano. Senza Amato è chiaro che la truppa gialloverde perde in qualità, ma Enea Monteforte, 28 reti, Davide Costanzo, 19 gol, e Amleto Francazio (11), sono tutta gente che sa bene come si gioca, supportati fra i pali da portieri del calibro di Andrea Ortogni e Simone Motaran. Insomma, per il Castiglione che ha consolidato il quarto posto in classifica a quota 30 punti, ci sono tutti i presupposti per rendere la vita dura ai piemontesi, che nel loro palmares vantano ben 3 scudetti. In casa maremmana decisamente in recupero la condizione Gigi Brunelli, che nel match con il Sandrigo era stato costretto a uscire per tutta la ripresa. Per il resto squadra confermata, con Samuele Muglia, 20 reti in stagione, in netta ascesa e "gasato" dalla convocazione in azzurro nella Under 23 (insieme a Brunelli) che si ritroverà nello stage di Viareggio dal prossimo 8 marzo. Arbitra Massimiliano Carmazzi (ausiliario Alberto Bisacco).

 

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto