Banca Etruria sabato a Forte per la prima di A1

Altre Notizie

 

FOLLONICA. Continua il lavoro in casa azzurra per rodare i principali meccanismi di squadra e capire dove intervenire. Perché sabato inizia il campionato ed ogni errore, da ora in poi, rischia di costare caro. Per Banca Etruria Follonica la sconfitta contro il Breganze in Coppa Italia è servita soprattutto per misurare le proprie ambizioni alla vigilia dell’inizio della stagione, mostrando cosa va e cosa ancora bisogna sistemare nel gruppo del Golfo.

Le tre gare contro i veneti e contro le due squadre di A2 hanno evidenziato, a parte l’enorme divario tecnico fra le due categorie, un Follonica ancora in costruzione, che deve mettere a punto soprattutto la gestione dei momenti decisivi delle partite. Storicamente gli azzurri patiscono, a livello psicologico, il dover inseguire gli avversari. Situazione che, proprio contro il Breganze, è stata in pratica decisiva per il successo dei rossoneri, che fino a quel momento non avevano creato nemmeno troppi problemi alla retroguardia azzurra.

(nella foto: Mariano Ortiz - Foto Giorgio)

Diverso il discorso offensivo. Gli inserimenti di Saavedra ed Ortiz procedono, nelle amichevoli e negli allenamenti i due argentini hanno dimostrato di avere ottimi fondamentali e di trovare con continuità la porta. Resta il passaggio più importante, riuscire cioè ad aggirare le difese più coriacee, che in serie A1 saranno una costante pressoché in ogni campo. Sabato, intanto, il primo esame sarà di quelli tosti, la trasferta di Forte dei Marmi contro l’Alimac che ha vinto il suo girone eliminatorio di coppa ed è uscito dal concentramento di semifinale di Lodi sconfiggendo proprio il Breganze che, invece, di punti ne ha raccolto soltanto uno impattando 7-7 contro il Valdagno.

A sorpresa, invece, sarà Lodi-Bassano la finale di Coppa Italia; le due squadre giallorosse hanno concluso da imbattute i propri gironi, eliminando le due protagoniste della scorsa stagione: la squadra di Marzella ha fatto fuori il Valdagno (battuto 4-2), i veneti hanno violato il Palabarsacchi di Viareggio battendo 2-1 il Cgc che così vede sfumare in quattro giorni due degli obiettivi stagionali. Segno che quest’anno, davvero, potrà succedere di tutto.

Michele Nannini


 

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto