Grosseto, un momento davvero difficile

Altre Notizie

Inizio di settimana “pesante” in casa dell’Fc Grosseto. Dopo la sconfitta di Ponsacco altri quattro giocatori hanno lasciato la società biancorossa: Lisai, Casini, Vecchi e Draghetti. Sabato era stata la volta di Demartis e, prima ancora, Cancelli, Galizia e Lombardi. Ieri notte, poi, l’atto vandalico allo Zecchini dove ignoti hanno segato il palo, con la conseguente rottura della traversa, della porta posta sotto la Curva Nord. Sul posto carabinieri e polizia. E la società biancorossa con una nota sul sito ufficiale fa sentire la propria voce. “La Fc Grosseto rende noto con rammarico, che per l'ennesima volta è stato arrecato danno agli ambienti dello stadio Comunale Zecchini.
Durante la notte vandali sono entrati allo stadio ed hanno tagliato la porta da gioco in campo.
Sicuramente, tutto ciò non è riconducibile al gioco del calcio ed alla passione per tale sport in genere, ma evidenzia chiaramente il persistere di atti violenti ai danni non tanto della Fc Grosseto, ma di un bene comune della città di Grosseto, quale lo stadio Carlo Zecchini. Di tale danno, che si aggiunge ad ulteriori altri succeduti nel corso degli ultimi mesi, è stata data comunicazione al Comune di Grosseto facendo richiesta di intervento a salvaguardia di un bene della comunità. Non si intende polemizzare o dare adito a screzi o malumori, ma è evidente che ci troviamo nel mezzo di un contenzioso che nulla ha a che vedere con il calcio giocato”. Ed in questo clima i biancorossi di mister Sanna, tredici punti in quattordici gare, con tanti Juniores promossi in prima squadra, sono attesi da due appuntamenti consecutivi casalinghi: giovedì allo Zecchini arriva il Ligorna e domenica il Ghivizzano Borgo a Mozzano.

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto