Il Pellegrini Jolly Roger vede sfumare, con due giornate di anticipo, la possibilità di accedere alle semifinali del campionato di serie A federale

Altre Notizie

Baseball serie A: fatale la doppia sconfitta sul diamante di Paternò
In gara2 la formazione di Rullo non ha conquistato nemmeno una valida
Jolly Roger, addio playoff con due turni di anticipo

JOLLY ROGER: Edoardo Aprili 4 (0/3), Vitillo 8 (0/4), Alessandro Fiorentini 6 (0/2) (Ferri 0/2), Sgnaolin 3 (0/3), Simone Fiorentini 2 (0/3) (Pancellini 9), Decena 5 (0/3), Ciani 7 (0/3), Carta bd (0/2), Vecchiarelli 9-2 (0/3).
PATERNÒ: De Blasi bd (1/3) (Freni 1/2), Lo Giudice 8 (1/4) (Perciatto), Garcia 4 (1/4), Molina 7 (4/5), Salgado 5-2 (1/4), Botta 3 (2/4), Carciotto 2 (0/3) (Oglettre 5 0/1), Fallica 9 (1/3) (Costa sb 1/1, Cavallaro 9 0/1), Russo 6 (2/3) (Bartolo).
ARBITRI: Virgillitto e Fiorito.
SUCCESSIONE PUNTI
Jolly Roger 000.000.000: 0 (0bv-2e)
Paternò 300.023.01x: 9 (15bv-2e)
PRESTAZIONE LANCIATORI
Perez (v.) 9rl, 30pab, 0bv, 2bb, 18so, 0pgl;
Marquez (p.) 5.2rl, 30pab, 11bv, 1bb, 7so, 4pgl;
Capizzi 2.1rl, 14pab, 4bv, 3bb, 0so, 1pgl
NOTE: doppio di Molina e Botta.

PELLEGRINI JR: Ciani 7 (0/4), Ed.Aprili 4 (1/4), A.Fiorentini 6 (2/5), Sgnaolin 3 (2/5), S.Fiorentini 2 (1/3), Decena 9 (0/4), Vitillo 8 (1/4), Vecchiarelli Bd (0/2, Carta 0/1), Ferri 5 (1/4). Lanciatori: Cozzolino, Ciampelli, Pancellini.
PATERNO’: De Blasi Bd 6 (1/4), Lo Giudice 8 (1/5), Garcia 4 (0/5), Molina 7 (3/5), Salgado 5 (1/1), Carciotto 2 (1/4), Botta 3 (2/5), Fallica 7 (1/4), Russo 6 (1/2). Lanciatori: Sciacca e Torres.
ARBITRI: Giuseppe Fiorito, Francesco Virgilito.
SUCCESSIONE PUNTI
PELLEGRINI JR: 000 010 000: 1 (8bv, 5e)
RED SOX PATERNO’: 100 001 32r: 7 (11bv, 2e)
PRESTAZIONE LANCIATORI
Federico Cozzolino (P) 6rl, 1pgl, 9bv, 5bb, 2k
Paolo Ciampelli 0.1rl, 2pgl, 0bv, 2bb, 0k, 1bc, 2lp
Mirko Pancellini 1.2rl, 1pgl, 2bv, 1bb, 1k, 1bc, 2lp
Salvatore Sciacca 4.2rl, 0pgl, 6bv, 4bb, 4k
Franklyn Torres (V) 4.1rl, 0pgl, 2bv, 1bb, 5k

di Maurizio Caldarelli PATERNÒ. Il Pellegrini Jolly Roger vede sfumare, con due giornate di anticipo, la possibilità di accedere alle semifinali del campionato di serie A federale. La formazione grossetana, allenata da Paolo Rullo, si è arresa infatti anche nella seconda partita ai Paternò Red Sox (9-0 il finale) che hanno addirittura chiuso la sfida di ieri mattina senza concedere valide agli avversari. Protagonista assoluto del match è stato il cubano Wilber Perez, che ha permesso solo a tre corridori del Jolly Roger di andare in base (due per ball ed uno per un errore difensivo), lasciando al piatto la bellezza di diciotto battitori. Una no-hit spettacolare, insomma, per un giocatore che sta lasciando il segno in Italia dopo essere stato protagonista assoluto per diciotto anni nel campionato del Caribe. Paternò, che ha iniziato i playoff con una doppia sconfitta sul campo del Bollate, grazie a questo enplein aggancia al secondo posto della graduatoria del girone B Godo e Cus Brescia, con 4 vittorie e due sconfitte. Il Pellegrini, al contrario, chiude la classifica con 6 sconfitte di fila come il Macerata di Paolo Minozzi. La gara di ieri mattina si è praticamente chiusa al primo attacco siciliano: i Red Sox hanno messo insieme tre valide e grazie ad un errore del lanciatore venezuelano Angel Marquez sono andati a segno tre volte (nessun punto di pgl). Marquez, incappato nella settima sconfitta dell'anno, dopo aver registrato un record di 24 successi ed un ko con la maglia dell’Enegan Grosseto, ha poi tenuto a freno le mazze locali fino al quinto inning, nel quale Paternò ha segnato altri due punti con due valide. Al sesto, dopo tre valide consecutive e due eliminazioni, lo staff grossetano ha deciso di chiamare sulla collinetta il giovanissimo Tommaso Capizzi, che ha chiuso degnamente il confronto, subendo solo un altro punto dallo scatenato line-up di casa. In evidenza nel Paternò l’ex biancorosso Rolexis Molina, risultato il migliore della gara con un bel 4 su 5. A parziale attenuante per il Jolly Roger per il terzo cappotto consecutivo nei playoff ci sono sicuramente le molte assenze, che hanno costretto il manager Rullo a utilizzare anche il lanciatore Pancellini nel ruolo di esterno. Le ultime quattro gare della stagione, contro Godo e Cus Brescia, serviranno a dare spazio a giocatori che lo hanno avuto meno durante l'anno, in modo da programmare una stagione competitiva per il 2017.

PATERNO’. Niente da fare nemmeno a Paternò per il Pellegrini Jolly Roger: i Red Sox vincono per 7-1, e per il Castiglione è davvero notte fonda. Una sconfitta che è praticamente una sentenza: i pirati, anche se solo per la matematica ma alla quinta sconfitta consecutiva, sono praticamente fuori dai play off. In Sicilia il Jolly Roger ha comunque lottato, e per oltre metà gara è rimasto a contatto con i padroni di casa. Poi nel finale, complici le sbavature difensive, il Paternò ha allungato chiudendo i conti. In formazione largamente rimaneggiata, il Castiglione non si è certo abbattuto. Pronti via e i Worriors passano in vantaggio. Lo Giudice con uno fuori va in prima su errore. Poi le due hit consecutive di Molina, ex Bbc, e Salgado confezionano l’1-0. Il partente del Jolly Cozzolino si riprende e mette il bavaglio all’attacco locale. Anche Sciacca per il Paternò concede le briciole ai castiglionesi, salvandosi comunque al secondo attacco: Simo Fiorentini dopo la valida arriva fino in terza, spinto dalla hit di Ferri, senza però che i compagni possano fare altro. Al quarto i Red Sox vanno vicini al raddoppio. Con gli uomini in base, un bel doppio gioco toglie le castagne dal fuoco alla difesa maremmana. Il Castiglione pareggia al quinto. Con due fuori, tre valide consecutive di Daddo Aprili, Ale Fiorentini e Sgnaolin valgono l’1-1, con il cambio sul monte per i locali e l’ingresso di Torres, che sarà poi decisivo per i suoi. Anche perché il Jolly con la difesa, altro doppio gioco, al quinto stoppa i siciliani, ma al sesto deve abdicare. Fallica dopo la hit ruba la terza e segna sulla valida di De Blasi. Il manager del Castiglione Rullo al settimo fa entrare a rilievo Ciampelli, ma il cambio dopo l’iniziale eliminazione su Molina, consente al Paternò di segnare due volte, fra colpiti, basi ball ed errori, con Pancellini costretto a chiudere la ripresa. All’ottavo il Castiglione tenta di riaprire i giochi riempiendo le basi con Sgnaolin, valida, e poi con Decena in prima su errore e nuova hit interna di Vitillo: Torres però elimina Carta e Ferri. I punti della sicurezza dei Red Sox al cambio di campo: Salgado colpito, hit di Carciotto seguita dalla valida di Botta, fruttano altri due run, per il 7-1 finale. Una sconfitta con qualche recriminazione di troppo per il Castiglione, per una post season voluta con ben altre speranze e purtroppo praticamente già finita a metà dei play off. Enrico Giovannelli

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto