Con una zampata nel finale di partita il Rimini concede il bis contro il Montepaschi Grosseto

Altre Notizie

 

l nove romagnolo è più concreto dei maremmani e sul rilievo di Granitto trova i punti decisivi (5-1). I biancorossi di casa, buona la prova sul monte di Sikaras, si rialzano dallo svantaggio iniziale, ma poi accusano il colpo e incassano il sesto ko di fila

l Montepaschi Grosseto non riesce ad interrompere la serie negativa, che si prolunga così a sei sconfitte consecutive, e vede il Rimini passare per la seconda volta al "Roberto Jannella" (1-5). In un pomeriggio in cui l'attacco maremmano trova buona continuità nel box, 8 valide come i romagnoli, la squadra biancorossa manca di concretezza tanto che ci vuole una giocata di doppia rubata per siglare il punto del provvisorio pareggio. Il nove di Catanoso invece, dopo essersi fatto riprendere, piazza l'allungo decisivo tra settimo ed ottavo sul rilievo di Giuseppe Granitto.

In un momento di pausa della fitta pioggia caduta su Grosseto e con solo quindici minuti di ritardo sul programma, Montepaschi e Rimini si presentano in campo per la seconda sfida e tra i maremmani c'è la novità di Pete Sikaras, ex di turno, come partente causa problemi al gomito per Bourdaniotis. Catanoso invece conferma Enorbel Marquez sul monte e Santora all'interbase.
Dopo aver osservato un minuto di silenzio in ricordo del padre di Marco Mazzieri, manager della Nazioanle, scomparso al mattino, il Grosseto parte meglio trovando il singolo di De Santis ed il doppio di Bischeri che mettono immediata pressione al Rimini con seconda e terza occupate. Ma né Molina, né Grossman riescono a spingere a casa il punto del vantaggio. Un'occasione sprecata che i romagnoli puniscono immediatamente al secondo attacco. Con De Biase, valida, e Angrisano, quattro ball, in base, Babini mette a terra un sacrificio e sulla battuta di Crociati, complice un'incertezza di Pecci, entra il primo punto della partita (0-1).
Come il venerdì sera, tiene banco il duello tra i lanciatori con Sikaras e Marquez che prendono le misure alle mazze avversarie concedendo quasi nulla. Il Montepaschi però al quinto costruisce l'occasione del pareggio che raggiunge su una giocata di doppia rubata. Con due out, Ferretti in terza ed Aprili in prima, il manager biancorosso chiama la rubata al secondo base maremmano, la difesa romagnola prova l'eliminazione che poi arriva, ma nel frattempo corre a casa il punto dell'1-1.

L'equilibrio non dura molto perché come Sikaras lascia il monte, ad inizio settimo, il Rimini passa di nuovo avanti contro i lanci di Giuseppe Granitto. Con due eliminati e Suardi in seconda, Santora batte un singolo al centro, l'assistenza a casa di De Santis è buona, ma in tuffo il giocatore romagnolo evita la toccata di Grossman, tra le proteste di Hartley, e sigla l'1-2.

Nell'ottava ripresa il nove di Catanoso piazza l'allungo che mette al sicuro la vittoria: con due uomini in base, Angrisano tocca un profondo triplo sul centro destra (1-4) e poi è lui stesso ad andare a punto sulla volata di sacrificio di Suardi (1-5). Per Roberto Corradini, entrato nel corso del sesto inning, non ci sono più ostacoli nel portare in fondo la vittoria romagnola.

 

OGGI SU 1 SPORT

TESTATA GIORNALISTICA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI GROSSETO N.7/10

P.IVA 01425990536

Vivi Grosseto è Patrocinato da

logo provincia di GrossetoLogo comune di Grosseto